Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 935
RAGUSA - 13/12/2013
Sport - Rugby, serie B: nel XV peloritano molti assenti, paduini al completo

C´é l´Amatori Messina, tempo di derby per il Padua

C’è entusiasmo tra i ragusani dopo la vittoria contro Avezzano. Peppe Iacono: "Ci sarà da soffrire" Foto Corrierediragusa.it

Arriva il primo derby stagionale per il Padua Rugby. Sul campo di via della Costituzione gli azzurri del duo Ferrara-Iacono affrontano domenica l´Amatori Messina, in calendario per il penultimo turno di andata del campionato di serie B.

Oltre a stabilire chi è al momento la squadra più forte di Sicilia Padua-Amatori è partita vera, di quelle da giocare fino all’ultimo secondo, perché la posta in palio è più importante dei soli punti che andranno al vincitore: per questo derby, infatti, passa anche buona parte del futuro delle due squadre.
Favorita d’obbligo, per gli annunci di inizio stagione, per la classifica attuale e per il roster a disposizione di coach Ryan, l’Amatori Messina, con il Padua a far da guastafeste.

Peppe Iacono, capitano e coach dei ragusani: «Affronteremo una squadra molto forte e sappiamo che vincere non sarà certo facile. Noi, come sempre, ci proveremo e, se riusciremo a giocare come sappiamo, potremmo anche farcela a conquistare il terzo successo stagionale".
Per farlo, i biancazzurri dovranno neutralizzare le armi degli avversari, soprattutto il pacchetto di mischia, pesante e con esperienza da vendere.
"È chiaro che in quel reparto non possiamo certo competere con i messinesi - dice ancora Peppe Iacono - Dovremo essere talmente bravi da riuscire a imporre il nostro gioco e prenderli in contropiede con la nostra velocità e con la grande voglia di vincere".

Dalla loro, gli iblei avranno il vantaggio di giocare con una squadra cui mancheranno diverse pedine importanti, causa infortuni o squalifiche.
Capitan Iacono però non vuole illudersi più di tanto: "L’Amatori arriverà a Ragusa senza alcuni cosiddetti titolari, ma non dobbiamo pensare che i quindici che scenderanno in campo siano meno forti di chi è rimasto a Messina. Le partite le giocano chi scende in campo, non chi resta a casa, e le loro «riserve» sono forti tanto quanto i titolari".

La vittoria di Avezzano ha portato in casa Padua una ventata di allegria e tranquillità, ma non per questo si è abbassato il livello di concentrazione perché, come dice spesso coach Ferrara, «di pane ne abbiamo poco, quel poco non possiamo certo regalarlo agli avversari».