Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 672
RAGUSA - 09/12/2013
Sport - Rugby, serie B: i paduni agganciano il terzultimo posto in classifica

Il Padua passa di misura sul campo di Avezzano

Nonostante il forcing finale degli abruzzesi il risultato ha arriso ai colori ragusani Foto Corrierediragusa.it

Avezzano-Padua Rugby Ragusa: 14-15

Il Padua passa di misura ad Avezzano e vede la salvezza. Successo di misura per i paduini di coach Ferrara (nella foto) che hanno messo in campo grande volontà e determinazione facendo propria una partita sostanzialmente pari. Gioco concentrato nei 40 metri centrali nelle fasi di avvio della gara e solo di tanto in tanto si assiste a qualche fiammata di una o dell’altra squadra. Al 27´ ci prova l’apertura avezzanese Roberto Lanciotti ma la sua punizione, pur da posizione non difficile, si spegna a lato dell’acca.

Al 29´ l´arbitro Salierno manda dietro i pali dei cattivi Andrea Battaglia che ha commesso 4 o 5 falli in rack nel giro di pochi minuti. La superiorità numerica è subito sfruttata dai padroni di casa che, un minuto dopo, segnano una meta con Roberto Lanciotti che riesce a non farsi prendere dalla distratta difesa iblea. La stessa apertura trasforma. 7 a 0.

I ragusani però non ci stanno a perdere e si riversano in attacco, mettendo in difficoltà l’Avvezzano nonostante l’uomo in meno. Tanto gioco si concretizza allo scadere del primo tempo con la meta di Andrea Ferrara che si fa dare l’ovale dopo una touche vinta sui 5 metri avversari e si tuffa oltre la fatidica linea. Peppe Iacono colpisce il palo. 7 a 5.

Si chiude così il primo tempo, un tempo in cui il Padua ha giocato leggermente meglio dei padroni di casa, pur soffrendo tanto nelle mischie chiuse.
Nell’intervallo il duo Ferrara/Iacono registra qualcosa nel pacchetto dei propri avanti, e alla ripresa la musica è diversa: gli otto in maglia bianca non arretrano più e, anzi, non è raro che ogni tanto siano addirittura i gialloneri ad arretrare.Questo «imprevisto» probabilmente innervosisce i padroni di casa e si può spiegare così la scazzottata tra i due pacchetti che si vede al 46´ e che costa il giallo al pilone avezzanese Filippo Crucitti.

Così come nel primo tempo l’Avezzano, adesso è il Padua a segnare una meta. Siamo al 50´, altra touche a 5 metri e altro tuffo dove l’erba è più verde. A realizzare, questa volta, è Andrea Battaglia. Peppe Iacono trasforma. 7 a 12.
Al 61´ altra incursione di Roberto Lanciotti e altra meta per l’apertura abruzzese, che poi aggiunge anche i 2 punti della trasformazione al suo personale score. 14-12.

Così come quando era andato sotto nel primo tempo, il Padua accelera e ricomincia a macinare gioco. L’Avezzano arranca ma i ragusani non riescono ad approfittarne. Al 65´ un fallo in ruck della difesa abruzzese mette in condizione capitan Iacono di cercare la via dei pali. Il suo piede è preciso, riportando così in vantaggio la propria squadra. 14-15 e risultato che non si muoverà più, nonostante il forcing finale della squadra di casa che negli ultimi minuti riesce anche a sbagliare due calci di punizione da posizione non eccessivamente difficile.