Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1161
RAGUSA - 28/11/2013
Sport - «Fair play 2013», sabato la premiazione a palazzo della Provincia

Panathlon a La Lota, Molino, Alessandrello e Battaglia

Al corrispondente del Corriere di Ragusa e de La Sicilia Andrea La Lota il premio per la sezione giornalismo. Gli altri premiati sono Claudio Alessandrello, Corrado Battaglia e Nino Molino
Foto CorrierediRagusa.it

Assegnato il premio Panathlon Club di Ragusa 2013. Sarà consegnato sabato prossimo a palazzo della Provincia il Fair Play edizione 2013 e i premi speciali «Angelo Campo» e «Emiliano Ottaviano» oltre ad un premio alla carriera. Il presidente Rosario Cintolo (foto), affiancato dal vice Adolfo Padua, e dal tesoriere Giovanni Zago, officerà la cerimonia. Il vincitore del premio Fair Play di quest’anno è Nino Molino, coach della Passalacqua Spedizioni, il quale, oltre ad avere guidato la squadra di pallacanestro femminile della città di Ragusa dalla A2 sino alla massima serie, si sta prendendo la soddisfazione di fare primeggiare il capoluogo ibleo in A1 dopo sette giornate dall’inizio del torneo. Ma Molino è anche uomo di sport a tutto tondo nel senso che diffonde messaggi positivi fuori e dentro dal rettangolo di gioco.

Un esempio da seguire che il Panathlon Club di Ragusa ha ritenuto opportuno premiare con il «Fair Play 2013». Il premio «Angelo Campo», per la divulgazione sui media degli eventi sportivi e del loro spirito di pura competizione, sarà consegnato al giornalista del quotidiano «La Sicilia» Andrea La Lota che, nonostante la giovane età, ha saputo incarnare al meglio i dettami della professione con cronache puntuali e corrette capaci di esaltare al meglio i valori cardine di ogni disciplina sportiva. Il premio «Emiliano Ottaviano», riservato ai dirigenti che si sono particolarmente distinti, sarà attribuito a Claudio Alessandrello, delegato provinciale della Federazione italiana vela, per avere interpretato con correttezza e capacità il ruolo di punto di riferimento della dirigenza all’interno della propria realtà sportiva, trasmettendo solidi valori e principi a tutti i componenti del gruppo.

Quest’anno ci sarà un premio speciale alla carriera che il Panathlon consegnerà a Corrado Battaglia, già presidente della Federazione italiana pallacanestro in provincia di Ragusa, la cui pluriennale attività ha consentito di fare crescere e sviluppare questa disciplina sportiva nell’ambito locale. Il Consiglio direttivo del Panathlon di Ragusa è formato anche da Enzo Pelligra, Joe La Terra, Nicola Spata, Salvatore Giuffrida, Salvo Campo, Franco Moltisanti, Alfina Marino, Raffaele Tumino, con il supporto dei giornalisti Giovanni Pluchino e Michele Farinaccio.

«Sono quattro premiati – dice il presidente Cintolo – che rispondono al meglio ai principi ispiratori del nostro club. Per tale ragione ritengo che questa edizione del 2013 sarà da ricordare a lungo all’insegna della condivisione dei messaggi positivi che il Panathlon intende lanciare alla comunità degli sportivi e non solo».