Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 985
RAGUSA - 28/11/2013
Sport - Calcio, serie D: si profila sempre più la rinuncia alla trasferta di Agropoli

I giocatori abbandonano il Ragusa, evitare il fallimento

L’appello rivolto al sindaco perchè prenda in mano la situazione. Il presidente Savarese non si è visto Foto Corrierediragusa.it

Niente allenamento e giocatori a casa. La fine del Ragusa si consuma giorno dopo giorno e si fa sempre più probabile la rinuncia alla trasferta di Agropoli. Nicola Savarese (nella foto) non si è visto ed ha detto a chiare lettere che è pronto a vendere e comunque a farsi da parte. Il presidente ha peccato almeno di ingenuità e di superficialità quando ha rilevato la società da Enzo Vito e forse si aspettava un coinvolgimento che non c´è stato; una risposta che, ad onor del vero, la città non ha dato anche perchè non c´erano le premesse e tutte le vicende da agosto ad ora non hanno indotto nessuno a dare credito ad un progetto debole.

I giocatori hanno tagliato la corda; sono rimasti solo Martinez, De Souza, Rao Milazzo e Iozzia. Questi ultimi sono squalificati ed anche Alma ha rimediato una mega squalifica di sette giornate per i fatti accaduti nel dopo gara contro l´Hinterreggio. Anche la società è stata multata di 500 euro per le invettive nei confronti della terna arbitrale a fine gara e negli spogliatoi. Il capitano Ferla è rimasto a Palazzolo, Alma ha lasciato così come Errico, Rufo, Mele e Stella. Rotolo è rientrato in Puglia e nel napoletano sono rientrati Dello Russo, Scarano e Blangiardo. Taki e Morina sono rimasti a Catania. In sede solo l´allenatore ed il suo secondo Stracquadaneo che ha lanciato un appello alla città perchè si affronti a livello istituzionale il caso Ragusa. Il tecnico ha chiesto che la politica si faccia carico della situazione e Mario Chiavola, consigliere comunale, ha rivolto un appello a Nicola Savarese perchè lasci la squadra nelle mani del sindaco. Di tutto insomma si parla tranne che della partita di Agropoli ed il fallimento della società, dopo quello traumatico di sei anni fa dell´Us Ragusa, è proprio dietro l´angolo.