Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 920
RAGUSA - 24/11/2013
Sport - Calcio, Promozione: i verdearancio regolano gli acatesi con un gol per tempo

Al Comiso il derby con Real Biscari, S. Croce ancora giù

I camarinensi non vincono da sei turni e domenica devono rendere visita alla vicecapolista Ribera Foto Corrierediragusa.it

I risultati delle Iblee (12ma giornata, 24 nov.2013):
JOBBING SANTA CROCE – MUSSOMELI 0 – 2
REAL BISCARI – COMISO 0 – 2


Vince e brilla il Comiso nel derby con il Real Biscari mentre la Jobbing Santa Croce si fa superare in casa dalla capolista Mussomeli.
Il derby Real Biscari – Comiso va alla formazione verdearancio che con questa vittoria entra in zona play off e domenica prossima potrebbe agganciare la Libertas 2010 che osserva il suo turno di riposo se la formazione allenata da Lucenti sfrutta bene il turno casalingo con l’Usa Sport Caltagirone.

Non c’è stata storia nel derby ibleo con i padroni di casa che hanno avuto solo una vera occasione da rete nei primi minuti di gioco con Migliore che di testa sfiorava la porta. Usciva però subito fuori il Comiso che alla prima vera occasione della partita sbloccava il risultato con Gurrieri, imbeccato alla perfezione da Mascara. Nella ripresa era sempre il Comiso a tenere il campo e al 18’ raddoppiava con Curatolo che trovava il gol da un gran tiro sferrato dal limite dell’area. Altre occasioni da rete non venivano trasformate da Leone e Santangelo. Il Real Biscari ha dimostrato scarsa consistenza in confronto agli avversari. I solo Patti e Pecorari hanno lavorato con più costrutto mentre il nuovo arrivato Peppe Rizzo non ha giocato secondo le aspettative.

Sconfitta quasi scontata contro il Mussomeli per la Jobbing Santa Croce (nella foto: una fase della gara) nella quale mancavano lo squalificato Cassibba e gli infortunati La Vaccara, Buoncompagni e Cascone. La formazione biancazzurra con Occhipinti ha avuto due buone occasioni da rete nei primi venti minuti prima di capitolare su rigore concesso dal giovane e inesperto direttore di gara per un atterramento in area dell’attaccante ospite da parte di Scacco. Lo stesso Scacco si faceva espellere nella ripresa, tre minuti dopo il raddoppio rossoblù, rovinando la sua buona prestazione maturata fino a quel momento.

Adesso la Jobbing Santa Croce è entrata in zona play out e domenica dovrà affrontare un’altra partita difficile contro il Ribera vicecapolista. La situazione della formazione biancazzurra è adesso complicata e la società dovrà correre ai ripari. Sono ormai sei turni che il Santa Croce non vince, avendo guadagnando solo due punti.