Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1463
RAGUSA - 18/11/2013
Sport - Basket, A1: le ragusane restano imbattute ed a punteggio pieno in testa alla classifica

Anche il sindaco Piccitto suona la carica per la Passalacqua

Il patrimonio di entusiasmo non va disperso ed anzi alimentato. Coach Nino Molino punta ora al piazzamento per la Coppa Italia

Il complimento più autentico è arrivato alle ragazze della Passalacqua dal coach di Azzurra Orvieto Tony Valentinetti: "Contro questa Passalacqua non c’era davvero molto da fare. Il campionato è praticamente diviso in due gruppi principali noi abbiamo obiettivi certamente diversi rispetto a quelli che può raggiungere Ragusa. Un quintetto con i fiocchi».

Soddisfatto invece coach Nino Molino: «Abbiamo fatto una buona gara sempre nel pieno rispetto delle avversarie. Ci godiamo quest’altro successo che per noi rappresenta un passo in avanti significativo per il nostro primo obiettivo che è quello della qualificazione alla final four di Coppa Italia; adesso ci troviamo a quattro punti dalla quinta e questo è sicuramente importante. Wabara? Contiamo di averla in sede venerdì prossimo, e dunque non potrà essere utilizzabile per la trasferta di Lucca mentre pensiamo di poterla avere in campo in casa con Venezia». Al Palaminardi i tantissimi tifosi hanno potuto apprezzare oltre alla bella prova della squadra anche "l´angolo della solidarietà», grazie alla collaborazione tra la società biancoverde ed il Centro Risvegli ibleo. Sono stati messi in vendita diversi giocattoli il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza per le attività del centro.

Il sindaco Piccitto da parte sua, presente in tribuna con il suo vice Iannucci, suona la carica e dice: "Facciamo sentire sempre più il sostegno, il calore e l´entusiasmo della città alle giocatrici della «Passalacqua Spedizioni», società ragusana che milita nella massima serie del campionato nazionale di basket femminile».

«Riempiamo il PalaMinardi in occasione di ogni gara interna della Passalaqua – aggiunge il Vice Sindaco ed assessore allo sport Massimo Iannucci. Essere presenti alle partite casalinghe della nostra squadra vuol dire non solo sostenere psicologicamente con il tifo le nostre giocatrici ma anche venire incontro con il pagamento del biglietto d´ingresso alle partite, agli sforzi economici che la società affronta per sostenere un campionato che richiede spese non indifferenti».

E´ successo domenica:
Passalacqua Ragusa- Azzurra Orvieto: 81-44

Passalacqua Ragusa: Micovic 6, Mazzone 3, Gatti 4, Galbiati 8, Williams 13, Walker 14, Malashenko 17, Sorrentino, Richter 7, Saggese, Soli, Valerio 9.

Arbitri: D´Amato di Roma, Aprea di Napoli e Caporotorto di Roma.


La Passalacqua continua a vincere e resta ancora sola in testa alla classifica a punteggio pieno.Sei su sei le vittorie di questo inizio campionato travolgente dopo il successo netto su Azzurra Orvieto. Il risultato ed i parziali dicono tutto. Le ragazze di coach Nino Molino hanno quasi doppiato le umbre, 81-44 ed anche nei tempini hanno sempre tenuto le ospiti a debita distanza. L´entusiasmo del pubblico, sempre più numeroso con quasi 1.500 presenze, abbraccia Williams e compagne che hanno subito messo la partita sul binario giusto portandosi sul 21-7 alla prima frazione dopo il break della ragusane che vanno sul 9-0.

A conti fatti risulta Malashenko la migliore realizzatrice con i suoi 17 punti, seguita da Ashley Walker, 14 punti e Williams 13. Coach Molino ha poi richiamato le straniere mandando in campo anche le giovanissime locali Sara Saggese e Simona Sorrentino. Spazio e gloria anche per Federica Mazzone che realizza tre punti. La rientrante Valerio con 9 punti al suo attivo, è seguita da Galbiaticon 8 e Micovic 6. Tutto parla insomma di un quintetto ben amalgamato, pronto per sfide anche più impegnative. A cominciare da domenica prossima quando la Passalacqua scenderà sul parquet della seconda in classifica, Lucca, che condivide la posizione con Schio ed Umbertide che sembrano ormai avere scavato un fossato con le altre compagini di A1.