Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1069
RAGUSA - 18/11/2013
Sport - Calcio, serie D: la brutta sconfitta in casa della capolista Savoia accentua la crisi di fiducia

Ragusa rialzati, salvarsi diventa veramente difficile

Cinque partite alla fine del girone di andata ma non si vedono spiragli per la soluzione della crisi di risultati

Comincia una settimana difficile per il Ragusa. La batosta con la capolista Savoia era messa in conto ma non in queste dimensioni. Un risultato tennistico che va al di là della sconfitta perchè abbassa il morale, già non alto, della squadra. Dice il vicepresidente Orabona, che ha seguito la trasferta: "Per un quarto d´ora ci abbiamo quasi creduto. Poi i due gol in 2´ ed è crollato tutto. Il divario tecnico in campo c´è stato tutto ed abbiamo subito. Ora però dobbiamo pensare da subito ad invertire la rotta. E´ in arrivo un giocatore svincolato di categoria che proveremo in settimana ma per gli acquisti dobbiamo attendere la finestra di dicembre sperando di prendere quei giocatori che fanno al caso nostro".

Con i sei goldi Torre Annunziata il Ragusa conta ormai il non invidiabile primato di difesa più perforata, 28 gol in 12 partite, ed è proprio in questo reparto che bisogna subito intervenire. Da qui alla fine del girone di andata restano ormai cinque partite ed il Ragusa ha in calendario tre squadre sulle quali può fare la corsa. Dopo l´Hinterreggio domenica in casa, andrà ad Agropoli, poi in casa con l´Orlandina, quindi trasferta a Noto per chiudere contro la Vibonese all´Aldo Campo. Nessuna tabella di marcia ma è chiaro che bisogna almeno vincere due partite in casa e fare punti fuori per restare agganciati a quella zona play out che, nonostante tutto,è alla portata degli azzurri.

E´ successo domenica:
Savoia-Ragusa:6-1
Marcatori: 2´pt Alma, 21´pt Stendardo, 23´ e 28´ pt Meloni, 35´pt Scarpa, 12´ st Meloni, 40´ st Stendardo.

Ragusa: Ferla, Spadafora, Milazzo, Morina (1´st Stella), Scarano, Madera, Iozzia, Errico( 1´st Mele), Rufo (1´st Licitra), De Souza, Alma

Arbitro: Manfrelli di Brescia


Nulla da fare per il Ragusa sul campo campano. Troppo forte la capolista, nonostante colpita a freddo dall´incursione di Alma, dopo appena 2´, su invito di Rufo. Il Savoia non si perde d´animo e colpisce ben quattro volte nell´arco di 35´ giocando poi in surplace per il resto della gara. E´ finita con un punteggio tennistico che poteva essere anche più pesante. Troppo ingenui ed inesperti i volenterosi ragazzi di Utro che ha "bagnato" l´esordio in panchina con un pesante passivo. Il gol del pari e del primo vantaggio biancoscudato arrivano entrambi di testa grazie a Stendardo e Meloni, autori di una tripletta. Al 28´ ancora Meloni con un tiro secco da fuori che fissa il risultato sul 3-1
Ancora un bolide, stavolta di Scarpa per il 4-1 e tutti negli spogliatoi con la partita praticamente chiusa.

Nel secondo tempo il Savoia rallenta ma segna altri due gol; al 12´ ancora con Meloni che si presenta solo davanti a Ferla e lo trafigge in uscita ed a 5´ dalla fine con Stendardo che segna così una doppietta. Per il Ragusa è notte fonda.

I risultati della 12ma di andata (17 nov.2013):
Agropoli-Vibonese.1-0
Akragas-C.Messina:1-0
Due Torri-Licata:0-0
Hinterreggio-Orlandina:1-0
Pomigliano Battipagliese:2-1
Cavese-Noto:3-3
Rende-Gioiese:0-1
Savoia-Ragusa:6-1
Torrecuso-C.Montalto:1-1

La classifica:
Savoia 33
Akragas 30
Gioiese 24
Cavese 24
C. Montalto 20
Torrecuso 19
Noto 18
Hinterreggio 18
Battipagliese 16
Due Torri 16
Agropoli 16
Pomigliano 15
C. Messina 12
Licata 6 * (-1)
Rende 5
Ragusa 5
Vibonese 4