Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 909
RAGUSA - 16/11/2013
Sport - Basket, serie C: nonostante l’assenza del capitano Alessandro Sorrentino buona prova al PalaPadua

Nova Virtus ritorna alla vittoria, battuto Gravina 98-63

Troppi assenti tra gli ospiti, tra cui Virzì, per poter sperare di fermare il quintetto di Di Gregorio Foto Corrierediragusa.it

Nova Virtus Ragusa- Spot Club Gravina: 98-63

Nova Virtus: Sorrentino Andrea 4, Distefano 4, Iabichella 18, Girgenti 10, Vacirca 2, Sorrentino Alessandro ne, Licitra 5, Boiardi 13, Canzonieri 9, Cascone 12, Cataldi 8, Ferlito 13. All. Di Gregorio.

Gravina: Cacciato 3, La Mantia 11, Puglisi 5, Crisafi 20, Spina ne, Genovesi Alessio, Florio 20, Genovesi Alberto 4, Costantino. All. Minnella.

ARBITRI: Cappello di Porto Empedocle e Melizia di Piazza Armerina.

Note: parziali: 23-17; 51-36;74-44. Spettatori 400. Presenti il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, e l’assessore allo sport, Massimo Iannucci, omaggiati a fine gara con una felpa della Nova Virtus.


Netto successo della Nova Virtus ai danni dell’altra damigella d’onore della classifica, lo Sport Club Gravina, con la capolista Aretusa passata senza problemi a Paternò (53-70). Troppo rabberciata (pesantissima, soprattutto, l’assenza dell’esperto Virzì), però, la formazione etnea perché Florio e soci potessero sperare di impensierire i virtussini, anche se i giovani ospiti, almeno per due «tempini» non solo non hanno mai mollato, ma sono rimasti addirittura in partita.

La Nova Virtus, che non ha schierato il capitano Alessandro Sorrentino, dando però largo spazi ai giovani e mandando a referto tutti gli altri iscritti, parte a razzo (9-2 al 2’) con 5 punti dell’ infallibile Vito Ferlito (nella foto: il virtussino va a canestro), inserito nello starting-five. Gravina, comunque, grazie a Florio, ribatte colpo su colpo (23-17 al 10’). Alla ripartenza, break locale di 7-0 (30-17 al 12’), ma Crisafi ne infila 8 di fila e tiene a galla i suoi, anche se una tripla di Boiardi quasi a fil di sirena suona già come una sentenza (51-36 al 20’).

La seconda parte del match si apre con un imperioso break della Nova Virtus di 11-0 (62-36 al 15’) che chiude sostanzialmente il match, malgrado l’orgoglio di La Mantia e le belle giocate del solito duo Crisafi-Florio. Il resto del «tempino» e l’ultimo parziale, infatti, sono solo mera accademia.
Nel prossimo turno la Nova Virtus sarà impegnata fuori casa nel derby con la Vigor Santa Croce Camerina.