Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1063
RAGUSA - 15/11/2013
Sport - Calcio, serie D: esordio di Utro in panchina, è il quinto allenatore della stagione in 4 mesi

Ragusa nel tunnel. Squadra confusa contro capolista Savoia

Dilapidato un patrimonio di entusiasmo e di affetto dei tifosi che dicono: "E’ una farsa" Foto Corrierediragusa.it

Ragusa in campo contro il Savoia con il quinto allenatore della stagione. Sulla panchina azzurra sono infatti passati per periodi variabili dalle tre settimane ai dieci giorni Antonio Germano, Gianfranco Bellotto, Simone Rughetti e Roberto Sorrentino. A Torre Annunziata comincia l´avventura, è proprio il caso di dirlo, di Salvatore Utro, palermitano, 33 anni, da tre anni allenatore, già secondo di Rughetti e Sorrentino. "E´ una farsa" tuonano i tifosi sul web ma oltre la delusione e la rabbia c´è l´abbandono della squadra da parte della tifoseria. Il Ragusa ha stancato, non dà ragioni plausibili per credere nel suo futuro, ha un progetto poco credibile nonostante l´impegno e le promesse di Nicola Savarese. Il tunnel in cui la società si è infilata dalla scorsa estate dopo le dimissioni di Giuseppe Rimmaudo è più che nero che mai ed un patrimonio di entusiasmo e di affetto è stato dilapidato.

Dal punto di vista strettamente sportivo non ci sono al momento risorse per investire e l´arrivo di almeno quattro giocatori che potrebbero cambiare il volto della squadra è rinviato al prossimo mese quando, nel frattempo, la partita potrebbe essere chiusa tra sconfitte sul campo e vicende societarie sempre più affannate. La partita con la capolista Savoia, una sconfitta su 12 gare disputate, arriva nel momento peggiore. I campani vanno come un treno ed i numeri sono tutti dalla parte del Savoia. Il Ragusa appare dunque come la vittima sacrificale su un campo dove anche squadre di ben altra caratura, a cominciare dall´Akragas, si sono dovute inchinare. Mancheranno Romano e Vignolo per cui Utro sarà costretto a mandare in campo la stessa formazione uscita sconfitta con la Cavese.