Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1081
RAGUSA - 28/10/2013
Sport - Volley, B2: prova di maturità dei blacks su un campo ostico come quello ennese

A Leonforte Progeo Ragusa sugli scudi, vince 3-1

Qualche ingenuità ed un momento di nervosismo hanno consentito ai padroni di casa di rimettere in discussione la gara dopoilprimo set

Leonforte - Progeo Ragusa: 1-3 (17-25 25-22 20-25 20-25)

Leonforte: Garofalo, Buttafuoco, Palazzo, Vitale, Di blasi, Cipolla, Ruotolo, Marra, Palmeri, Bafumo, Lo bello (libero), Amore. All: Lo bello

Progeo Ragusa: Benassi ne, Bocchieri 1, Firrincieli 7, Pappalardo 13, Gurrieri 5, Lentini 15, Gancitano 16, Gona ne, Iozzia ne. Distefano (libero) all: Benassi

Arbitri: Schillaci e Inghilterra di Catania


Prova di maturità per la Progeo che, in un campo difficile come quello di Leonforte, conquista l´intera posta in palio con un tre a uno che sta addirittura stretto ai ragusani. Dopo aver vinto a mani basse il primo parziale, i blacks si trovano a condurre anche nel secondo per 20-13 ma un bel turno in battuta del palleggiatore locale Bafumo riporta il set in equilibrio. A quel punto un gesto davvero poco sportivo, eufemisticamente parlando, del leonfortese Garofalo, fa andare su tutte le furie i ragusani che perdono la testa ed il set.

Sull´ uno a uno si gioca in una bolgia ma i blacks si rimettono in carreggiata e grazie ai muri di Pappalardo, le ricezioni perfette di Distefano e gli attacchi di Lentini, riprendono in mano le redini del gioco per non mollarle più.

E´ una vittoria dunque importantissima sia per la classifica ma soprattutto per il morale: "Acquisiamo sempre maggior fiducia in noi - dice l´allenatore in seconda Federica Abate - grazie a vittorie come queste. Non è mai facile venire a vincere a Leonforte e averlo fatto dimostra che siamo veramente sulla strada giusta. non montiamoci comunque la testa perchè commettiamo ancora troppo errori ingenui e quindi bisognerà lavorare ancora tantissimo in palestra per limare i nostri difetti. Il gruppo è unito e affiatato quindi nessuno si tirerà indietro e tutti saranno ben contenti di sudare in palestra".