Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 842
RAGUSA - 26/10/2013
Sport - Calcio, serie D: indisponibili Milazzo e Romano, squalificati, e Kofi infortunato. Si gioca alle 14.30

Il Ragusa di Savarese più sereno contro il Pomigliano

Ritorna Francesco Sortino come direttore generale, nuovo il direttore sportivo: è Paolo Campolo. Ennio Cerasi se ne va Foto Corrierediragusa.it

Nicola Savarese dà un nuovo assetto al Ragusa. Il neo presidente ha già dato il benservito ad Ennio Cerasi ed ha richiamato quale direttore generale Francesco Sortino che aveva lasciato alcune settimane fa; nuovo invece il direttore sportivo, si tratta di Paolo Campolo, l´anno scorso al Bellaria, che prende il posto di Martucci.

Massimo Rughetti dovrebbe restare al suo posto di allenatore mentre sono rientrati tutti gli altri dirigenti. Savarese è deciso a dare una svolta: "Ho deciso di salvare il Ragusa e ci metterò tutto il mio impegno e la mia umiltà. So di avere vicino i tifosi ed alcuni imprenditori che mi hanno assicurato il loro sostegno. Il mio primo pensiero è di rimetterci in carreggiata e dobbiamo pensare a ritoccare l´organico ma la cosa più importante è ridare serenità all´ambiente".

La squadra ha concluso intanto gli allenamenti e Rughetti pensa già a come affrontare il Pomigliano. Il tecnico non sa ancora se potrà utilizzare gli argentini Malandra e Cecco che vogliono andare via ma che la società intende invece confermare, ora che si è risolta la vicenda legata al tesseramento. Un´altra grana per presidente e direttore sportivo che deve essere risolta. Rughetti ha provato la formazione anti Pomigliano nella partitella del giovedì. Ha tenuto fuori Romano e Milazzo che sono squalificati e Kofi, infortunato, ed ha schierato Ferla in porta con Iozzia, Scarano, Madera e Rotolo come reparto difensivo; a centrocampo Morena ed Errico al centro ed Alma e Mele esterni con De Souza e Martinez punte. La partita inizia alle 14.30

Il passaggio da Vito a Savarese

Da Enzo Vito a Nicola Savarese (nella foto). Si risolve, almeno per il momento la crisi in seno al Ragusa calcio. Vito ha fatto un passo indietro ed ha ceduto la società a quello che è stato il suo vice sin dal suo insediamento. Il passaggio di consegne, del quale non si conoscono ancora i dettagli, si è tenuto in uno studio legale di Napoli,dove è stata apposta la firma al passaggio che che consente ora di guardare con più serenità al futuro. Innanzitutto perchè la squadra e la stessa città hanno un interlocutore e poi perchè il gruppo dirigenziale che si era dimesso in corso di settimana ha accolto l´invito di Savarese a rientrare nei ranghi. Dagli addetti alla sicurezza al segretario sono tutti al loro posto e nel pomeriggio hanno avuto il primo contatto con il neo presidente.

Queste le prime parole di Nicola Savarese da presidente: «Voglio bene a questa città perché ho incontrato gente per bene, dai tifosi che mi hanno dimostrato tutta la loro vicinanza ai semplici cittadini che mi chiedevano del futuro della squadra. Ai tifosi dico che voglio una squadra diversa che abbia è più serenità nello spogliatoio e serenità sugli spalti. Sogno una tifoseria sempre vicina a noi perché in questi giorni difficili ho capito che persone straordinarie sono i nostri tifosi. Mi auguro che già da domenica contro il Pomigliano possiamo trovare la prima vittoria in casa, davanti al nostro pubblico.

La squadra ha già incontrato Savarese ed ha svolto regolarmente l´allenamento così come aveva fatto nel corso della settimana. Savarese trova tanti problemi sul tappeto a cominciare dagli emolumenti dei giocatori per finire al lato tecnico visto che il Ragusa naviga in acque pericolose di classifica con appena quattro punti.