Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 838
RAGUSA - 20/10/2013
Sport - Calcio, Promozione: un gol di Rizzo a tempo scaduto condanna i camarinensi

Comiso sconfitto in casa, Real Acate passa a S. Croce

Tanta delusione per i verdearancio di Lucenti che non recuperano il gol del Canicattì Foto Corrierediragusa.it

7ma giornata (20 ottobre 2013)
I risultati delle Iblee:
Comiso – Canicattì: 0 – 1
Jobbing Santa Croce – Real Acate: 0 – 1


Aveva il compito più difficile fra le tre squadre iblee impegnate in Promozione e invece il Real Biscari ha ottenuto, fra le tre, il solo successo della domenica. La vittoria è giunta al 94’, quasi a tempo scaduto, con un colpo di testa dell’ex Rizzo (nella foto) che ha raccolto un cross dalla fascia e ha insaccato. Lo stesso Rizzo al 40’ del primo tempo aveva colto un palo su tiro dal limite.

La Jobbing Santa Croce compie invece una involuzione nel gioco e nella mentalità vincente, facendo registrare la seconda sconfitta consecutiva. L’esonero in settimana del tecnico Peppe Bellio, che la società ha dimesso per l’impossibilità di sostenerne l’impegno economico, ha creato ripercussioni nell’equilibrio dell’organico, messo ancora una volta a dura prova dal mancato schieramento dal primo minuto di La Vaccara, il bomber trascinatore della squadra. L’ex Ragusa è entrato nella ripresa, ma a causa dei suoi perduranti guai fisici, non è riuscito a incidere nella gara. I suoi compagni hanno sbagliato molto e l’intera compagine biancazzurra non ha mostrato un gioco efficace e redditizio, mostrando molte pecche in fase di costruzione del gioco e di realizzazione. Diverse le azioni e i gol sciupati dagli avanti camarinensi che si sono fatti imbrigliare dai cugini acatesi, ben messi in campo dal nuovo tecnico Monachello, la cui esperienza ha fortificato il Real Biscari e trasmesso alla squadra la giusta convinzione.

Tonfo inaspettato e imprevisto anche per il Comiso che in casa si è fatto superare dal forte Canicattì, compagine composta da validi elementi, con gli «under» di livello uguale, se non superiore, ai «senior». La compagine di Lucenti, per inciso, è incappata in una giornata negativa e in una gara poco lucida, nella quale ha creato qualche palla gol nel primo tempo senza brillare particolarmente. Nella ripresa al 10’ il vantaggio degli ospiti in contropiede, vantaggio al quale la formazione verdearancio non ha saputo replicare sebbene sia rimasta poi in superiorità numerica per l’espulsione di un giocatore ospite.


Jobbing Santa Croce "PRECISAZIONE"
21/10/2013 | 14.48.16
Roberto

Carissimo Federico Di Pasquale....Il PRESIDENTISSIMO Marco Agnello è riuscito a rompere un giocattolo...solo perchè deve essere lui a gestire il Calcio a Santa Croce....speriamo di salvarci

FORZA JOBBING SANTA CROCE