Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1019
RAGUSA - 29/09/2013
Sport - Calcio, Promozione: ha riposato il Real Biscari, non si è giocato a Scicli

Vince il Comiso, buon pari del S. Croce a Grotte

In casa della capolista si sono fatti valere gli uomini di Bellio. Gol annullato ad Occhipinti Foto Corrierediragusa.it

I risultati delle Iblee alla 4a di andata:

COMISO – ATLETICO GELA: 2 – 1
LIBERTAS 2012 GROTTE – JOBBING SANTA CROCE: 0 – 0
SCICLI – RACALMUTO 0 – 3: per mancata presentazione dei locali
Ha riposato il Real Biscari


Quello temuto da tempo si è verificato. Lo Scicli non si è presentato al «Ciccio Scapellato», teatro di tante pagine indimenticabili per il calcio cremisi, nella partita che lo avrebbe visto di fronte allo Sporting Club Racalmuto. Adesso, come da regolamento, scatterà la radiazione dai quadri federali e sarà sancita la scomparsa della società che vantava una attività di quasi cinquant’anni.
Positive le partite delle altre due squadre impegnate mentre la terza, il Real Biscari osservava il suo turno di riposo.

Il Comiso ha superato il volitivo Atletico Gela con una doppietta del nuovo acquisto Santangelo che ha così soddisfatto i dirigenti della scelta fatta. Il giovane centravanti ha sbloccato il risultato al 14’ del primo tempo, bissando la rete al 20’ e sancendo la superiorità tecnica degli uomini di Lucenti che nella prima mezz’ora hanno messo all’angolo i rossoblù ospiti. Eppure la formazione gelese si è dimostrata squadra ben disposta in campo, grazie anche agli innesti di quattro nuovi giocatori fra i quali ha primeggiato il giovane Pintus, play d’attacco efficace. Ad inizio ripresa, al 3’, l’Atletico Gela ha accorciato le distanze ma il Comiso ha saputo riprendere l’equilibrio della gara controllando poi la partita fino al fischio finale.

Ottimo pure il risultato del Santa Croce (nella foto: la formazione) che ha pareggiato in casa con la Libertas 2010 di Grotte, formazione attrezzata per il salto di categoria, dotata di diversi giocatori di spessore e da categoria superiore. Gli agrigentini hanno fatto vedere in casa contro i biancazzurri tutto il loro valore, mettendo a dura prova l’undici allenato da Peppe Bellio, che ha sofferto per larghi tratti della partita e creato solo poche palle gol, dimostrando però una capacità difensiva eccellente grazie alle anche alle buone prestazioni del giovane Ragusa e del veterano Basile.

Il Santa Croce era riuscito anche a passare in vantaggio intorno al 10’ del primo tempo con Damiano Occhipinti ma il gol è stato annullato in quanto il direttore di gara ha ritenuto che il giocatore fosse partito in fuorigioco. Il pareggio comunque è un risultato importante per il Santa Croce, in quanto ottenuto in un campo difficile contro una squadra di grande spessore.