Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 451
RAGUSA - 27/09/2013
Sport - Calcio, serie D: i giocatori ancora senza stipendi, stranieri ancora in tribuna

C´è il Città di Messina. Ci sarà il Ragusa con la testa?

Il presidente Enzo Vito atteso in città per sbrogliare le tante matasse che ha per le mani Foto Corrierediragusa.it

In attesa di rivedere il presidente i giocatori del Ragusa preparano la partita contro il Città di Messina. La gara non cade nel momento migliore visto che la settimana è stata movimentata tra scioperi, l´ennesima defezione, in questo caso del direttore dell´area tecnica, Ricccardo Napolitano (che ha tenuto a precisare di essere andato via e non "dimisssionato") ed i mugugni dei tifosi. Questi sono venuti alla ribalta chiedendo conto e ragione al gruppo dirigente di sapere dove il presidente ed il suo vice vogliono andare a parare perchè il rischio serio è che il Ragusa non solo perda la categoria ma anche il posto nei ruoli federali se il progetto Vito dovesse miseramente fallire. I segnali ci sono tutti perchè i giocatori non sono sstati pagati, la squadra è ultima in classifica e molti dirigenti hanno lasciato Vito al suo destino.

In tutto questo marasma il ruolo di Gianfranco Bellotto è delicato perchè il tecnico deve gestire la squadra e tenerla lontano,per quanto possibile, dalle preoccupazioni e dalle paure. Il tecnico ha anche il problema degli stranieri perchè per l´ennesima settimana i cinque in organico non saranno disponibili ed andranno in tribuna. Per la verità sono in molti ormai a pensare che Cecco, Malandra, Martinez, Koffi, Vignolo non riusciranno mai ad indossare la maglia azzurra nonostante le rassicurazioni continue del segretario D´Iapico e del vicepresidente, Nicola Savarese.

Bellotto ha provato il 3-5-2 in allenamento e schiererà la squadra contro i peloritani secondo questo schema. Ferla è il portiere con i tre anziani in difesa, Milazzo, Scarano e Barbuzzi. Alma e Spadafora gli esterni con Tumino, Errico e Morina al centro. Coppia d´attacco formata da De Souza (nella foto) e Iannazzo.