Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1052
RAGUSA - 20/09/2013
Sport - Calcio, Promozione: nella 3a di campionato Real Biscari in casa contro Aragona

Comiso ospita Ribera, lo Scicli si presenterà a S. Croce?

I cremisi ancora allo sbando, potrebbero collezionare la terza rinuncia.

Il terzo turno di campionato riserva in calendario il derby Santa Croce – Scicli che negli anni passati ha sempre regalato emozioni e tanto agonismo. La gara potrebbe però non disputarsi per le note vicende economiche societarie della squadra cremisi che, sebbene si sia iscritta al campionato, fino a oggi non ha disputato le prime due partite in calendario. A Santa Croce lo Scicli potrebbe dare il terzo forfait consecutivo. La formazione biancazzurra locale avrebbe avuto l’assenza di Nasello squalificato che adesso, venendo meno il confronto con l’undici cremisi, potrebbe scontare la squalifica nella partita di domenica 29 settembre a Grotte.

Il Real Biscari, ancora a zero punti per effetto di due sconfitte consecutive, ospita l’Aragona che ha maturato un solo punto in classifica per effetto del pareggio della prima giornata, mentre ha riposato nella seconda. La formazione di Alberto Gulino cerca in casa la partita del riscatto avendo dimostrato, soprattutto a Sciacca, di non meritare i zero punti in classifica. Nella formazione biancoceleste mancheranno però due pedine fondamentali, Pecorari e Rizzo, il duo d’attacco che avrebbe certamente trascinato la squadra, in cerca ancora di una sua identità sebbene abbia dimostrato degli importanti segnali di ripresa.

Il Comiso sarà ospite del Ribera che ha un solo punto in classifica per effetto del solo pareggio della seconda di campionato in quanto alla prima aveva osservato il turno di riposo. La formazione agrigentina è un vero e proprio rebus non essendo molto note le sue reali potenzialità tecniche. La squadra di Lucenti però ha dalla sua la ritrovata vena vincente dopo il netto 3-1 in casa realizzato contro il forte Mussomeli che ha mostrato una squadra ormai sulla via della migliore forma fisica e del migliore assetto tattico per cui affrontare la seconda formazione di Ribera non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile. La compagine verdearancio, dopo aver ritrovato il bomber Leone, si è rafforzata in settimana con gli acquisti di Santangelo e di Iurato, quest’ultimo forte difensore centrale da anni a Santa Croce, dove ha contribuito all’ascesa tecnica degli ultimi anni della squadra camarinense.