Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 908
RAGUSA - 09/09/2013
Sport - Calcio, serie D: la pesante sconfitta di Agrigento deve far riflettere la società

Il presidente Vito: "Le mie scuse ai tifosi: il Ragusa cambierà"

Il tecnico Bellotto pensa già alla prossima gara interna contro la Nuova Gioiese nella speranza di poter utilizzare gli argentini Foto Corrierediragusa.it

Il presidente Vito chiede scusa ai tifosi e Bellotto è pronto a ripartire per preparare la gara contro la Nuova Gioiese. Il dopo Agrigento è stato duro da digerire dopo la convincente prova interna contro la Battipagliese. Le individualità e l´amalgama degli uomini di Pino Rigoli hanno fatto la differenza e nessuno meglio dei ragusani conosce il valore di uomini come Arena, Bonaffini e Saraniti. "Chiedo scusa per il risultato- dice il presidente Enzo Vito - Da domenica avremo la squadra al completo e la musica cambierà".

Il presidente non lo dice ma in campo sono andati ben cinque under e con tutta la buona volontà il mestiere degli avversari ha fatto la differenza. In settimana arriverà a Ragusa un difensore centrale mentre dovrebbero essere pronti per andare in campo Malandra, Cecco e Martinez. E´ chiaro che al momento il Ragusa è una squadra incompleta e sconta l´inesperienza di un campionato già difficile.

Dice Gianfranco Bellotto: "Nulla da rimproverare ai miei uomini, hanno dato il massimo anche se speravo di ottenere qualcosa di più. Ora dobbiamo fare esperienza della sconfitta e pensare al futuro. Ho questi giocatori a disposizione e cercherò di fare il massimo adottando il modulo che prediligo, ovvero il 4-3-2-1".

E´ successo domenica:

Akragas-Ragusa: 3-0
Marcatori: Bonaffini 14´ pt, Saraniti, 43´ pt, De Rossi 13´st

Akragas: Valenti, De Rossi, Parisi, Aprile, Vindigni (22′ st Fontana), Chiavaro, Bonaffini (38′ st Giuffrida), Assenzio (17′ st Cocuzza), Saraniti, Arena, Savanarola. All. Rigoli
.
Ragusa: Ferla, Spadafora, Scarano, Iozzia, Madera, Milazzo, Alma (1′ st Rufo), Errico (7′ st Barbuzzi), De Souza, Romano (1′ st Iannazzo), Rotolo. All. Bellotto.

Arbitro: Detta di Mantova


Non c´è partita all´Esseneto. L´Akragas davanti a due mila spettatori fa gol e spettacolo e chiude praticamente le gara nel primo tempo. Gli ex Arena, Bonaffini e Saraniti confezionano il rotondo risultato. Arena colpisce il palo già al 3´ e si ripete a dieci minuti dalla fine scheggiando la traversa. In mezzo le tre marcature che vedono sempre gli ex ragusani protagonisti; la premiata coppia Arena-Bonafini si beve la difesa ragusana e Bonaffini realizza il gol del vantaggio. Macina gioco l´Akrags ed il Ragusa viene timidamente fuori. Saraniti su corner segna il 2-0 ed è la fine del primo tempo. Nella ripresa dopo 15´ scarsi De Rossi parte in contropiede e duetta con Savonarola per il gol che fissa il risultato.

Ragusa non pervenuto ma l´Akragas è una corazzata ed è destinato a giocare un ruolo di primo piano nel campionato. Per gli uomini di Gianfranco Bellotto un passo indietro rispetto a domenica scorsa ma si guarda con fiducia al futuro.

I risultati della 2a giornata (8 sett.2013):
Akragas-Ragusa: 3-0
Battipagliese-Noto: 1-2
Città Messina-Agropoli: 2-2
Due Torri-Cavese: 1-2
Licata-Hintereggio: 0-1
N.Gioiese-Orlandina: 0-0
C.Montalto-Vibonese: 2-0
Rende-Savoia: 1-5
Torrecuso-Pomigliano: 2-0

La classifica:
Akragas 6
Savoia 6
Agropoli 6
Pro Cavese 6
Hinterreggio 6
Orlandina 4
N. Gioiese 4
Noto 4
C. Montalto 4
Torrecuso 3
C.Messina 1
Ragusa 1
Battipagliese 1
Pomigliano 0
Licata 0
Rende 0
Due Torri 0
Vibonese 0


l´akragas una corazzata aspettate di rivederla a ragusa
09/09/2013 | 12.00.50
salvatore

troppo facile per gli uomini di rigoli?aspettate di rivederli con il ragusa al completo poi ne riparleremo.al selvaggio giocheremo a tennis vedrete rigoli potrà mettere pure 10 punte gli faremo ingoiare pure i sassi che i teppisti girgentani hanno tirato 20 giorni fa alle auto.gli faremo perdere il campionato semmai ce ne fosse bisogno.intanto domenica provino a limitare i danni col savoia forza 5,auguri girgentani ma un forza savoia di vero cuore