Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1032
RAGUSA - 29/08/2013
Sport - Calcio: dopo la rinuncia di Bellotto la società stringe stringere prima dell’esordio in campionato

Ragusa: presidente Vito alla prese con il dilemma allenatore

Ha intanto firmato il difensore Andrea Barbuzzi, classe 91’, ex Crotone. Possibile l’ingaggio di Lorenzo Brescia, già alla Vibonese Foto Corrierediragusa.it

Da Massari a Massari. Con il tecnico delle giovanili il Ragusa aveva chiuso il campionato scorso salvandosi nella sfida play out con il Palazzolo e ripartirà per il nuovo campionato. Al tecnico ragusano è stata infatti affidata la squadra in attesa che il presidente Enzo Vito trovi l´uomo giusto per la panchina dopo l´esonero di Antonio Germano e la rinuncia di Gianfranco Bellotto.

I dirigenti sono in fermento e le riunioni si susseguono perchè la sortita di Bellotto non era attesa ed ha spiazzato il presidente e tutti i suoi collaboratori. Tante le offerte per guidare gli azzurri ma l´attenzione si è ristretta su tre nomi. Sono quelli di Cristiano Masitto, lo scorso anno in D con il Montebelluna, Costanzo Celestini e Roberto Sorrentino. L´ex portiere del Catania era stato infatti già contattato e gli era stato affidato il ruolo di "supervisore" tecnico ma aveva lasciato dopo qualche giorno dicendo di preferire la panchina. Proprio quella che si è resa libera e che potrebbe indurre Sorrentino a ritornare a Ragusa.

C´è anche un´ipotesi Germano visto che molti giocatori hanno solidarizzato con il tecnico esonerato ed avrebbero indotto un ripensamento da parte dei dirigenti che stanno valutando anche questa possibilità.Non sono proprio giorni sereni e tranquilli per la società anche se l´acquisto di Andrea Barbuzzi, classe 91´, ex Crotone, coma un vuoto difensivo. Per domenica contro la Battipagliese sembra ormai scontato che gli stranieri, Kofi, Malandra, Cecco e Martinez non potranno giocare perchè non ancora in possesso del transfer ed anche la posizione del brasiliano Eliel resta lontana perchè il giocatore, in quanto extracomunitario, ha bisogno di un contratto di lavoro per arrivare in Italia.

La rinuncia di Gianfranco Bellotto
Il Ragusa è rimasto senza allenatore. Gianfranco Bellotto, annunciato dalla società quale successore di Antonio Germano, ha infatti rifiutato la panchina azzurra. Bellotto ha comunicato al presidente Enzo Vito di averci ripensato per motivi familiari ed il Ragusa si ritrova a così a pochi giorni dall´esordio in campionato senza la guida tecnica. "Ci abbiamo rimesso anche il biglietto aereo - ha commentato il direttore generale Francesco Sortino - Avevamo pagato il trasferimento del tecnico che all´ultimo momento ci ha ripensato. Ora siamo alla ricerca di un allenatore ed abbiamo ricevuto almeno sessanta telefonate ma il presidente vuole andarci cauto perchè cerca una guida importante. Speriamo di annunciare il nuovo tecnico in tempi brevissimi".

La politica degli annunci sembra essere la caratteristica di questo inizio stagione per il Ragusa; si è cominciato con i giocatori, i vari Macri, De Col, e tanti altri stranieri ma alla fine il Ragusa è a corto di organico anche perchè è sicuro che domenica contro la Battipagliese non potranno scendere in campo Martinez, De Souza, Cecco e Malandra e del brasiliano Eliel si sono perse le tracce nonostante le rassicurazioni della società.

Il Ragusa naviga a vista e gli sforzi della società di allestire una squadra competitiva non sono stati al momento ripagati. Difficile così partire col piede giusto e la vicenda Bellotto è significativa di un approccio non proprio edificante. La società ha intanto annunciato il tesseramento di Andrea Barbuzzi, ex Crotone, difensore mentre dovrebbe perfezionare l´acquisto di Fabio Mercuri, centrocampista, classe 91´, ex Vibonese. Mercoledì la squadra scende in campo per l´amichevole contro il New Team per quella che rappresenta l´ultima amichevole prima dell´esordio in campionato ma c´è poco da stare allegri e la tifoseria comincia già a porsi i primi interrogativi sull´approccio della dirigenza Vito alla gestione di squadra e società.