Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 860
RAGUSA - 29/07/2013
Sport - Calcio, serie D: Alessio Milazzo e Federico Bufalino hanno firmato e giocheranno con gli azzurri

Sorrentino e Germano, la coppia in panchina del Ragusa

L’ex portiere di Catania, Bologna e Torino supervisionerà l’area tecnica e farà da supporto ad Antonio Germano Foto Corrierediragusa.it

Alessio Milazzo, esterno difensivo, e Federico Bufalino, vecchia conoscenza dei tifosi, giocheranno in azzurro. I contratti sono stati definiti con il presidente Enzo Vito ed i giocatori si sono messi a disposizione del tecnico Antonio Germano. Milazzo ha militato a lungo in azzurro mentre Bufalino, cresciuto nelle giovanili con Emanuele Massari, ritorna dopo un´esperienza al Siracusa ed al Pavia. Si tratta di un esterno d´attacco esperto nonostante la giovane età ed aggiunge "ragusanità" ad una squadra dove sono tanti i volti nuovi e provenienti da paesi diversi.

Sorrentino e Germano insieme
Roberto Sorrentino (nella foto con il presidente Vito) è stato scelto da Enzo Vito per supervisionare l´area tecnica del Ragusa. Sorrentino, un passato da portiere in serie A, a cominciare dal Catania, ha accettato l´incarico e collaborerà con Antonio Germano. Il presidente Vito è convinto della sua scelta: ""Abbiamo voluto fortemente la presenza di Sorrentino perché abbiamo intenzione di mettere ogni puntello nei punti giusti, al fine di costruire una squadra quanto più competitiva possibile. Son l´arrivo di Sorrentino tutto lo staff tecnico avrà modo di avere un supporto valido e tecnicamente all´altezza".

Antonio Germano dal suo canto ha ripreso il lavoro e vede bene l´arrivo dell´ex portiere: "Il suo arrivo, sono certo, servirà a dare un apporto tecnico non indifferente. La sua presenza nello staff tecnico servirà anche ai giovani come punto di riferimento.» In ritiro sono attesi nei prossimi giorni i vari Simoes, Malandra, Cecco, Eliel e Martinez che sono i giocatori più rappresentativi del Ragusa 2013-2014 che dovranno dare qualità ed esperienza a tutta la squadra. La società intanto ha fissato un´amichevole contro il Comiso dell´ex Gaetano Lucenti per giovedì 8 agosto alle 17.

L´amichevole con il Catania
Il Catania ha battuto 10-0 (4-0) il Ragusa, f in amichevole nel centro sportivo di Torre del Grifo. La formazione allenata da Maran ha concluso il primo tempo in vantaggio con tre reti di Leto (20´, 22´ e al 45´ su rigore) e di Gomez. Nel secondo tempo hanno segnato due gol ciascuno Catellani (20´ e 23´) e Donnarumma (33´ e 38´) e una rete Maxi Lopez (28´) e Doukara (30´).

Questa la formazione del primo tempo mandata in campo da Antonio Germano:
Ferla, Hasler, Ricciardi, Romano, Urtiaga, Marchio, Vidal, Errico, Rufo, Etchebarne, Rufo, Alma.

E´ stato un esordio con cappotto per il Ragusa. Contro il Catania, naturalmente, la differenza di valori in campo, era tropo netta ma l´approssimativa condizione degli uomini di Antonio Germano ha complicato le cose. Appena venti minuti di resistenza ed il Catania ha dilagato con Leto, Catellani e Gomez. Il primo tempo si è concluso sul 4-0 ed il risultato finale si è fermato sul 10-0. Antonio Germano ha fatto ruotare nel secondo tempo tutti gli uomini a disposizione ed ha cominciato a conoscere da vicino i suoi uomini visto che li ha incontrati appena due giorni fa. Da lunedì si ritorna a lavorare

Gli acquisti
Sette arrivi nel ritiro del Ragusa. Il più contento è stato Antonio Germano che ha accolto i giocatori e li ha messi subito al lavoro. Si tratta di tre italo-uruguayani: Santino Vidal, classe 90´, Santiago Ezechiel Etchebarne Peressini, italo-uruguaiano classe ‘94, Pablo Urtiaga Zabala classe ’94; quattro gli italiani Davide Alinovi ’92 ex Sassuolo, Fabio Macrì , Raffaele Costantino classe ’93, Federico Romano classe ’93. Soddisfatto il tecnico Germano: «Sono tutti ragazzi carichi di buona volontà e che daranno un apporto tecnico non indifferente. Giorno dopo giorno stiamo plasmando una squadra che deve mettere in campo tutta tutte le migliori qualità tecniche. Per questo, tutto lo staff dirigenziale, sta lavorando per unificare al meglio la squadre in ogni reparto».

Il ritiro del Ragusa
Tanti volti nuovi e qualche assenza al raduno del Ragusa del presidente Enzo Vito. C´è stata aria di festa e tutto lo staff tecnico ha dedicato la prima giornata a conoscere i nuovi arrivati e a farsi conoscere. Solo tre i "vecchi" il portiere Ferla i centrocampisti Alma e Iozzia. L´insolita location di un centro turistico scelto dalla società per le prime settimane di preparazione è stata gradita da staff e giocatori anche perchè le strutture sono al livello delle aspettative e delle necessità.

Il Ragusa dunque è partito ma deve fare a meno di tutti, o quasi gli stranieri, ancora alle prese con problemi di visti e permessi. Una squadra dunque dimezzata o quasi che avrà bisogno di tempo per trovare una sua precisa identità. Il compito non spaventa comunque Antonio Germano cui è stata affidata la guida tecnica: "Non vedo l´ora di cominciare questa importante esperienza in una città importante - ha detto il tecnico - Sono motivatissimo e lo sono anche i giocatori. Sabato dobbiamo affrontare già la prima amichevole a Torre del grifo contro il Catania. Non saremo pronti e me ne dispiace ma cercheremo di fare del nostro meglio". Germano sarà collaborato da Giuseppe Stracquadaneo, una delle conferme, che sarà il vice, Gianluca Pavanello, allenatore dei portieri, Riccardo Napolitano, aiuto alle giovanili insieme al riconfermato Emanuele Massari.

In attesa che arrivino gli stranieri, annunciati per i prossimi giorni questi i presenti agli ordini di Germano: Davide Rufo, Enrico Simone, Paride Marchio, Cristian Ricciardi, Lorenzo De Rose, Taki Kofi, Giuliano Alma, Simone Iozzia, Antonio Spadafora, Johannes Hassler, Nicola Rotolo, Felice Scarano, Eliseo Calderone, Antonio Ricci, Domenico Biancardo, Vincenzo Manco, Amir Aouadi, Gabriele Ferla ed Antonio Donateo.