Euromotor
Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 28 Marzo 2017 - Aggiornato alle 1:27 - Lettori online 783
RAGUSA - 17/06/2013
Sport - Calcio, serie D: sono interessati un gruppo calabrese ed imprenditori campani

Tanti contatti: settimana decisiva per il Ragusa

Il presidente Rimmaudo deciso a lasciare, consegnerà la società al nuovo sindaco

Tante discussioni, zero fatti. Si può riassumere in questi termini la vicenda del passaggio del Ragusa ad una nuova proprietà. L’unico punto fermo è che il presidente Giuseppe Rimmaudo ha chiuso con il Ragusa e consegnerà la squadra martedì 25 al nuovo sindaco. Nel frattempo potrebbe rivelarsi decisiva questa settimana perché Rimmaudo ha in programma un paio di incontri. Conferma lo stesso presidente: «Mi devo sentire con due imprenditori calabresi, di cui uno è un ex calciatore, che sono interessati alla società. Sembra una cosa seria ed ho fatto già loro presente che la trattativa si chiude solo a condizione che la squadra resti a Ragusa e non venga trasferita. Ci sono le premesse per un accordo anche perché i due interessati concordano che la società è sana e ci sono margini per fare meglio. Ne saprò di più dopo averli incontrati».

Rimmaudo conferma anche l’interessamento di un gruppo campano che ha già sondato il terreno. Con questi emissari Rimmaudo si incontrerà dopo avere verificato le intenzioni dei calabresi. C’è dunque molto movimento e la società stimola gli appetiti ma da qui a chiudere la trattativa ne corre perché bisognerà parlare di indennizzi, di giocatori e di spese da coprire.

Rimmaudo dal canto suo sa quel che vuole, non intende guadagnare dalla cessione del Ragusa ma vuole assicurare un futuro sereno e tranquillo alla società anche perché, con un programma serio, il prossimo campionato potrebbe rivelarsi determinante ai fini di una eventuale promozione tra i professionisti in quanto dal 201412015 partirà la riforma dei campionati e ci saranno spazi per inserirsi per società sane come il Ragusa che ha il bilancio a posto, un fiorente settore giovanile ed un impianto sportivo di primo livello.