Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 900
RAGUSA - 12/06/2013
Sport - Calcio, serie D: il presidente conferma la sua volontà di consegnare la società al sindaco

Trattative arenate per la cessione del Ragusa

Rimmaudo: "Sembra che la squadra non interessi, eppure ci sono grandi potenzialità"

Si sono arenate prima di cominciare le trattative per la cessione del Ragusa. Il contatto che il presidente Rimmaudo aveva stabilito con una cordata di imprenditori calabresi è stato chiuso prima di essere aperto sul serio. I rappresentanti della cordata avevano annunciato il loro arrivo in città ma Rimmaudo precisa: "Io non ho visto e sentito nessuno. Non si sono presentati e devo dedurre che non se ne fa niente. Starò a vedere. Se ne riparlerà la prossima settimana anche se non so esattamente chi siano".

In attesa di sviluppi Giuseppe Rimmaudo conferma: consegnerà al nuovo sindaco, non appena si insedierà, il Ragusa calcio. Dice il presidente: «E’ una società sana, che molti ci invidiano, senza debiti ed un parco giocatori importante. La squadra è di tutta la città ed io non posso continuare ad investire per motivi personali e familiari. Ho fatto la mia parte negli ultimi sei anni, ho conquistato e mantenuto la serie D ma ora tocca ad altri. Guardiamo quello che è successo a Trapani e Sassuolo dove sono stati raggiunti risultati importanti. Uno solo non può sobbarcarsi l’onere di campionati onerosi».

Rimmaudo chiude dunque e passa la palla. E’ fallita proprio sul nascere la trattativa con un gruppo di ex calciatori azzurri che avrebbero voluto rilevare la società. Il discorso è stato troncato subito dopo essere iniziato visto che non c’erano le condizioni della trattativa anche se Rimmaudo conferma di non pretendere nulla per il titolo. Bisognerà vedere ora chi si farà avanti ed a quali condizioni ma nell’ambiente sono in molti a temere che non c’è gente disposta a rilevare il Ragusa. Per la nuova amministrazione comunale sarà una grana da risolvere anche perchè c’è da perfezionare l’iscrizione al campionato e bisognerà versare la quota e la fideiussione.