Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedμ 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 891
RAGUSA - 07/05/2013
Sport - Calcio, serie D: si gioca il 19 in casa e la domenica successiva sul campo dei gialloverdi

Massari: "Stop alle polemiche, pensiamo al Palazzolo "

Niente pausa per gli azzurri che hanno ripreso la preparazione. In programma un’amichevole Foto Corrierediragusa.it

Niente sosta per il Ragusa nonostante la giornata di riposo di domenica. Le due gare di play out contro il Palazzolo incombono ed il Ragusa non può permettersi pause di sorta. Il colpo della disputa dei play out è stato in qualche modo assorbito, anche perché maturato nelle ultime settimane. C’è tanto rammarico nel presidente Giuseppe Rimmaudo soprattutto forse per non avere forzato più di quanto ha fatto.

A conti fatti il Ragusa ha fatto 25 punti nel girone di andata arrivando quasi alla soglia dei play off e solo 14 nel ritorno totalizzando 39 punti in tutto. La sostituzione di Anastasi andava forse tentata prima visto che il tecnico non era più in sintonia con l’ambiente ed apertamente contestato ad ogni esibizione casalinga. Punto di svolta negativo del girone di ritorno il pesante 4-1 casalingo subito contro il Noto dopo il 2-2 rocambolesco ad Acireale quando gli azzurri persero due punti, che sarebbero stati decisivi, all’ultimo secondo.

Il buon Emanuele Massari si trova ora a gestire una situazione delicatissima perché il Ragusa deve fare più punti o più gol del Palazzolo perché in posizione peggiore in classifica. Dovrà vincere dunque almeno una delle due gare e magari perdere la seconda ma con uno scarto minore. In campionato il Ragusa ha vinto il 4 novembre, altri tempi, per 1-0 sul campo palazzolese ed ha pareggiato, 1-1, il 17 marzo all’Aldo Campo. I play out non sono dunque proibitivi e ben peggio sarebbe stata la trasferta sul campo dell’Agropoli in Campania. Ad Emanuele Massari (nella foto) tocca rasserenare l’ambiente e riportare fiducia: "Basta con le polemiche e le contrapposizioni. Pensiamo al Palazzolo e a salvare la D, poi ci sarà il tempo per confrontarsi". Compito non facile con una squadra in caduta libera da tre mesi a questa parte. Il tecnico comincerà innanzitutto a recuperare Panatteri e Dalì, infortunati, e a lavorare sulla testa dei giocatori.

E´ successo domenica:
Cosenza – Ragusa : 2 - 1
Marcatori: Bonarrigo al 40’ pt (su rigore), 20’ st Guadalupi, 27’ st Mosciaro

COSENZA: Perri, Filidoro, Sicignano, Benincasa, Parisi, Liotti, Paonessa (26´ st Gassama), Piromallo (1´ st Pesce), Mosciaro, Franzese (1´ st Guadalupi), Marano.

RAGUSA: Ferla, Piluso, Alma (44´ st Guccione), Fontana, Iozzia, Nassi, Spampinato, Foderaro, Bonarrigo, Impallari, D. Arena (34´ st Licitra)

ARBITRO: Calogiuri di Lecce
NOTE: spettatori circa un migliaio, dei quali 712 paganti. Ammonito Benincasa per fallo di mani volontario e Foderaro per scorrettezze


Il Ragusa perde ancora una volta nel finale e va ai play out da penultima classificata. Gli azzurri affronteranno il Palazzolo in un derby fratricida tra due settimane. La prima partita sarà giocata in casa. A Cosenza il Ragusa ha tenuto bene il campo tanto da andare in vantaggio con Bonarrigo su rigore alla fine del primo tempo. Nonostante priva di tanti titolari, risparmiati proprio in vista dei due incontri di play out, la squadra affidata ad Emanuele Massari ha fatto la sua parte ma non è riuscita a contenere il ritorno dei rossoblù padroni di casa.

Al 40’ Parisi trattiene in area Impallari e l’arbitro decreta la massima punizione senza esitazione. Bonarrigo trasforma da par suo e qui finisce il tempo. Nella ripresa Guadalupi ed il cannoniere Mosciaro imprimono un altro ritmo alla gara ed il Ragusa soffre. Guadalupi è risultato incontenibile per la difesa azzurra ed al 20’ è arrivato il pari con un’azione in linea avviata da Marano con un pallone morbido per Mosciaro, appoggio all’accorrente Guadalupi che mette in rete di piatto. Il Cosenza insiste e trova subito dopo la rete del vantaggio con il cannoniere Mosciaro che ribatte in rete una corta respinta di Ferla su tiro del solito, indemoniato, Guadalupi. I «lupi» potrebbero ancora segnare con Guadalupi ma Ferla è bravo. Il Ragusa non ce la fa a ribattere e deve subire la sconfitta. Ora è tempo di rifiatare una settimana e poi sarà derby con il Palazzolo.

I risultati della 17ma giornata di ritorno (5 mag. 2013)
Messina – Nissa: 8 – 1
Cosenza – Ragusa: 2 -1
Gelbison – Ribera : 3 – 0
Licata – Acireale: 6 – 0
Palazzolo – C. Montalto: 1 – 1
Paternò – Savoia : 3 – 1
Pro Cavese – Noto: 1 – 1
Vibonese – C. Messina: 0 – 0
Sambiase – Agropoli : 2 – 2

La classifica:
Messina 76 (promosso in Lega Pro)

Cosenza 73 (play off)
Gelbison 60 (play off)
Città Messina 58 (play off)
Vibonese 51 (play off)

Paternò 50
Savoia 48
Ribera 47
Pro Cavese 47
Licata 46
Noto 46
C. Montalto 45

Agropoli 44 (play out)
Palazzolo 44 (play out)
Ragusa 39 (play out)
Sambiase 38 (play out)

Acireale 14 (retrocesso in Eccellenza)
Nissa 8 (retrocesso in Eccellenza)

Griglia play off:
Vibonese – Cosenza
C. Messina – Gelbison

Griglia play out:
Sambiase – Agropoli
Ragusa - Palazzolo