Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 863
RAGUSA - 24/04/2013
Sport - Basket, serie C: serve l’impresa sul campo dei canarini per non chiudere la stagione

Nova Virtus oggi a Mazara per gara 2 play off

La sconfitta interna al PalaPadua ha complicato le cose. Si gioca alle 20 Foto Corrierediragusa.it

Non ci sono mezzi termini per la Virtus. Vincere, anche di misura, per avere la possibilità di giocare la "bella" domenica contro i canarini mazaresi. Stasera, ore 20, serve dunque l´impresa e non certamente la Virtus senza nerbo vista in campo domenica al PalaPadua. E´ stata forse la peggiore prestazione di Sorrentino e soci in questa stagione ed è stata un peccato che sia arrivata proprio nella gara sulla carta più abbordabile.

La Nova Virtus stasera deve giocare sul ritmo, sulla zone-pressing, sui raddoppi sul play Raselli per avere ragione di un avversario quadrato. Togliere rifornimenti alle "bocche di fuoco" mazaresi e pressare sono le armi che possono servire per vincere e poi giocarsela in casa.

Il calore del pubblico di casa e tutto l´ambiente non aiuteranno certamente la Nova Virtus che deve tentare il tutto per tutto per non chiudere la stagione anzitempo. Arbitreranno Lanfranco Rubera di Bagheria e Fabio Fichera di Catania.

E´ successo domenica:
Nova Virtus Ragusa - Basket Mazara: 71 - 76

Nova Virtus: Sorrentino Andrea 17, Iabichella 7, Licitra 10, Pellegrino, Girgenti ne, Sorrentino Alessandro 26, Distefano Enrico 5, Mammana 2, Ferlito 2, Pace ne, Mormino, Distefano Matteo 2. All. Di Gregorio.

Mazara: Bono ne, Raselli 7, Leone 2, Pezzarossa 9, Jovic 17, Warwick 21, Anteri ne, Lottatori 20, Miceli ne. All. Bonanno

ARBITRI: Carlo Di Giorgi e Silvia Noto di Palermo.
NOTE – parziali 21-15; 40-29; 45-48. Spettatori: oltre 1000. Usciti per falli Waiwick, Licitra. Mammana, Distefano Matteo, Sorrentino Alessandro.


Tracollo Nova Virtus in gara 1 e Basket Mazara ad un passo dalla qualificazione alle semifinali play-off. I «canarini» si giocheranno il match-ball sul parquet amico mercoledì. Alla Nova Virtus servirà l’impresa, per evitare l’eliminazione e giocarsi tutto domenica prossima nella «bella» che si giocherebbe nuovamente al PalaPadua.

Il match si apre sotto i migliori auspici per i virtussini che recuperano Andrea Sorrentino (nella foto) e persino Matteo Distefano. Ed anche sul campo è «festa» perché la Nova Virtus dopo un effimero vantaggio ospite (2-6 al 2’), ingrana la quarta e, con le triple di Licitra, Andrea ed Ale Sorrentino, piazza un mortifero 12-0 (14-6 al 6’) che fa barcollare Mazara. Warwick e Jovic, però, reagiscono da par loro e Lottatori ricuce ancora sul gong, mentre i ragusani cominciano già a gravarsi di falli (21-15 al 10’).

Non cambia lo spartito nel secondo periodo, con Ragusa che difende benissimo (ed i «canarini» che sbagliano tanto dalla linea della carità) mentre i virtussini sembrano poter prendere il voto, ancora magistralmente guidati da capitano Ale Sorrentino. I locali raggiungono l’apice (40-27 al 20’) e si mordono le mani per i troppi errori sotto le plance, mentre Warwick tiene a galla gli ospiti (40-29 al riposo lungo).

La musica cambia in toto alla ripresa: Mazara parte a razzo, piazzando un micidiale 0-12 che scalfisce le certezze virtussine, mentre arriva il quarto fallo sia per Mammana che per Matteo Distefano. Ragusa è in bambola, Jovic griffa il sorpasso (40-41 al 24’) e Raselli (groggy in avvio, ma poi ben più incisivo) marca il più 3. Solo Ale Sorrentino riesce a scuotere i suoi compagni, ma la sua bomba e i due liberi di Licitra fanno in totale la miseria di 5 punti nell’intero tempino.

Insomma, un disastro che consente a Mazara di ribaltare l’inerzia della contesa (malgrado il quarto fallo di Warwick presto emulato da Licitra). Al 30’ il tabellone segna 45-48, ma il calvario virtussino non è ancora finito, perché l’ultima frazione si apre con un altro terrificante break di 0-9 che fa volare Mazara sul più 12 (45-57 al 32’). L’attacco ragusano è assolutamente monocorde e le padellate virtussine si reiterano. A caricarsi la squadra sul groppone sono i due Sorrentino che dopo un lungo digiuno ritrovano la via del cesto. Lemme lemme la Nova Virtus risale la china e due bombe del capitano rimettono il match in totale equilibrio a 90 secondi dalla sirena (70-70). Ma al capitano di casa risponde quello ospite: Leandro Lottatori piazza la tripla mozza gambe e taglia l’ossigeno a quelli di casa che non ritrovano più la via del canestro se non con un tiro libero di Iabichella. Mazara vince e mercoledì tra le mura amiche può chiudere i conti.