Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 429
RAGUSA - 12/04/2013
Sport - Calcio, serie D: non omologato il risultato della partita con il Sambiase ma la società è serena

Anastasi: "Tranquilli per la sfida alla Pro Cavese"

In avanti sarà riproposta la coppia Bonarrigo-Panatteri. Da decidere il quadrilatero di centrocampo Foto Corrierediragusa.it

Ragusa pronto per la sfida alla Pro Cavese. «La squadra è in salute – dice il tecnico Peppe Anastasi (nella foto)- Abbiamo solo un problema con glie sterni visto che Foderaro sta giocando con delle infiltrazioni, Spampinato è alle prese con guai fisici di vario genere, e Iozzia non può scendere in campo perché squalificato. Anche Bonarrigo domenica scorsa aveva problemi ad una caviglia ma penso che potrà andare in campo contro i campani».

Anastasi ha provato la formazione nell’amichevole contro il Comiso (2-0 per gli azzurri con gol di Panatteri e Crucitti). Tutta la squadra si è mossa bene ed Anastasi ha schierato in avanti il duo Panatteri-Bonarrigo con Crucitti e Foderaro esterni. Domenica il tecnico schiererà uno tra Alma, Daniele Arena e Nassi per osservare il numero degli under in campo. Il clima nel clan azzurro è sereno e c’è la convinzione che la vittoria è possibile se la squadra giocherà come nelle due ultime gare. La non omologazione della gara contro il Sambiase per via del ricorso della società calabrese non ha turbato più di tanto visto che il Ragusa non ha nulla da temere da punto di vista regolamentare. La società attende di conoscere le ragioni del reclamo per presentare, eventualmente, una sua memoria.

L’attenzione è tuttavia concentrata sulla partita di domenica ed il presidente Giuseppe Rimmaudo conta di vedere sugli spalti dell’Aldo Campo il gran pubblico visto che si tratta di una partita fondamentale per la classifica e per lo stesso futuro della squadra impelagata nella lotta per la permanenza in serie D.