Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 938
RAGUSA - 09/04/2013
Sport - Calcio, serie D: finale di campionato difficile con Messina in casa, Licata e Cosenza fuori

Il Ragusa prepara la sfida alla Cavese. Vittoria o play out

Il tecnico potrà lavorare con tutta la rosa a disposizione. Rientrano gli squalificati Buscema e Fontana

Il Ragusa riprende la preparazione in vista della prossima gara interna contro la Pro Cavese. Una volta tanto non ci saranno squalificati o infortunati e Peppe Anastasi potrà lavorare con tutto l’organico a disposizione. Rientrano infatti anche Fontana e Buscema rimasti fermi sabato scorso a Lamezia contro il Sambiase. Il pari contro i calabri si è rivelato importante ai fini della classifica , seppur non decisivo.

Alcuni risultati maturati domenica, come la vittoria del Noto in trasferta ed il pari interno della Pro Cavese e del Licata hanno dato vita ad un’ammucchiata a quota 37 dove si trova anche il Ragusa. Gli azzurri nelle ultime quattro giornate di campionato hanno tuttavia un calendario difficile visto che devono affrontare in casa i campani e la capolista Messina ed il Licata ed il Cosenza fuori. C’è solo da sperare che domenica si chiuda la partita della promozione in modo da avere due squadre come Messina e Cosenza demotivate al momento che il Ragusa dovrà affrontarle.

Prima tuttavia c’è la Pro Cavese e bisogna vincere a tutti i costi. Ci contano i giocatori in particolar modo che si sono impegnati a dare il massimo. Dal punto di vista tecnico Anastasi ha rinunciato a schierare Bonarrigo sabato contro il Sambiase proponendo la coppia Impallari-Panatteri. Una scelta che ha fatto storcere il naso a qualcuno ed ha prodotto poco. Bonarrigo resta infatti il miglior realizzatore azzurro ed in grado di inventare qualcosa sotto porta con una punizione o un passaggio filtrante.