Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1323
RAGUSA - 29/03/2013
Sport - Basket: le biancoverdi cedono solo nel finale dopo un inizio scoppiettante

Passalacqua perde con onore. La Coppa Italia va al Venezia

Mauriello e Papamichail sugli scudi. Alla fine solo otto punti di differenza Foto Corrierediragusa.it

Passalacqua Ragusa - Umana Reyer Venezia: 67-75

Passalacqua RAGUSA: Micovic 11 (0/2, 3/5), Caliendo 2 (1/2, 0/1), Mazzone ne, Chimenz ne, Galbiati 7 (3/6, 0/4), Mauriello 20 (7/13, 1/3), Papamichail 12 (4/6, 0/1), Sarni 7 (2/2, 1/2), Soli 2 (1/4, 0/3), Valerio 6 (1/1, 1/2). All. Molino.

REYER VENEZIA: Melchiori 10 (3/5, 1/3), Carangelo 14 (1/2, 4/8), Marangoni 4 (2/4, 0/2), Pertile 26 (7/10, 3/7), Peresson ne, Formica (0/1 da tre), Meneghel 1 (0/1), Vian 2 (1/1), Mandache 18 (6/10, 1/5), Penna. All. Liberalotto.

ARBITRI: Mottola di Taranto e Perciavalle di Grugliasco (TO).
PARZIALI: 20-19, 42-35, 52-57.
NOTE: Spettatori: 1000 circa. Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Ragusa 19/36, Venezia 20/33. Tiri da tre: Ragusa 6/21, Venezia 9/26. Tiri liberi: Ragusa 11/16, Venezia 8/14. Rimbalzi: Ragusa 38 (25+13), Venezia 26 (20+6). Valutazione totale: Ragusa 64, Venezia 86.


Brave comunque. La Passalacqua si arrende solo nel finale a Venezia dopo un match apertissimo e ben giocata da entrambi i quintetti. Le biancoverdi hanno affrontato a viso aperto le avversarie ed alla fine hanno ceduto solo di otto punti dopo essere state in vantaggio per oltre metà gara. Brave le ragusane comunque con Mauriello e Papamichail su tutte.

La cronaca
Si parte con la palla a due, e a iniziare meglio sono le siciliane, subito a segno con Papamichail e Galbiati subito avanti 7-0. Micovic riprende da dove aveva lasciato in semifinale, con una tripla dall´angolo, e poi Galbiati in contropiede solitario obbliga Liberalotto al time-out dopo 5´ sul 12-2. L´esito è quello sperato, perché al ritorno sul parquet Venezia entra finalmente in partita, con Pertile che in meno di 2´ apre e chiude un break di 10-0, che vale il pareggio e l´immediato contro-timeout di Molino. Ragusa si ritrova e con la tripla di Micovic torna ad allungare, ma 5 punti in fila di Mandache (9 nel primo quarto per lei) permettono di andare alla prima pausa con solo un punto di differenza: 20-19 Ragusa.

L´avvio di secondo periodo conferma lo stesso trend, con Ragusa che prova a scappare sul 27-20, e Venezia che dopo un time-out si scioglie, tornando subito a -2 con la tripla di Carangelo. Dall´altra parte però Mauriello ha scaldato la mano, e le risponde con 7 punti filati. Al 18´ è un bel canestro in rovesciata di Soli a firmare il massimo vantaggio biancoverde sul 40-28. Il finale di tempo però arride alle orogranata, che con pochissimi secondi da giocare trovano in contropiede un incredibile canestro al volo (con fallo) di Pertile, per il 42-35 con cui si va all´intervallo.

In avvio di ripresa la tripla di Melchiori vale anche il -3 (44-41). Mauriello risponde, ma ora Venezia è in ritmo: ancora Melchiori nel traffico riporta le squadre a contatto, e poi Mandache firma il pareggio sul 48-48 allo scoccare del 25´. Poco dopo la giocatrice rumena si va a guadagnare anche i liberi che, seppur trasformati solo a metà, valgono il primo vantaggio dell´incontro per la Reyer. Dall´altra parte Caliendo prova a fermare l´emorragia, ma a Carangelo bastano pochi secondi per risponderle. Poi è Pertile a realizzare dall´angolo il 50-54, e con Marangoni il vantaggio veneziano arriva a 7 lunghezze (50-57).
Ragusa per la prima volta è veramente in affanno, e nel quarto periodo la bomba allo scadere dei 24" di Carangelo e il tap-in offensivo di Mandache portano lo scarto in doppia cifra sul 54-64, obbligando Molino al time-out.

Papamichail prova a dare la scossa, ma l´ennesima tripla dall´angolo di Pertile fa malissimo alle siciliane. La stessa giocatrice veneziana, in trance agonistica (11 punti nell´ultimo quarto), risponde con prontezza a ogni canestro del Passalacqua, che però non si arrende, e con la bomba di Valerio si riporta sul 64-71. Ma non basta, ancora Pertile, 26 pt. (premiata al termine come miglior giovane della manifestazione e MVP della finale) realizza i punti della sicurezza. Venezia chiude sul 75-67 e può far partire la festa.