Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 870
RAGUSA - 11/03/2013
Sport - Basket: vittoria sul velluto dei ragusani

La "baby" Nova Virtus passa ad Augusta e gode: è in vetta!

Ma la notizia del week-end è lo scivolone (il primo dell’anno) del Basket Porto Empedocle sul campo dell’Aretusa Foto Corrierediragusa.it

Virtus Augusta - Nova Virtus Ragusa 53 - 86

Virtus Augusta: Santaera 21, Gliberto 2, Passanisi 4, Pustizzi 22, Amato, Zanerolli, Cannavà, Miozzi, Buscemi, Salamone. All. Motta
Nova Virtus Ragusa: Sorrentino Andrea 21, Cataldi 4, Licitra 5, Pellegrino 2, Girgenti 4, Mammana 15, Vacirca, Cascone 14, Ferlito 10, Pace 2, Scalone 9. All. Di Gregorio.
ARBITRI: Fichera e Perrone di Catania
NOTE – parziali 18-27; 33-52; 40-68


La Nova Virtus, in versione baby, vince sul velluto ad Augusta, malgrado le assenze di capitan Ale Sorrentino, Matteo Iabichella, nonché di Matteo ed Enrico Distefano. Ma la notizia del week-end è lo scivolone (il primo dell’anno) del Basket Porto Empedocle sul campo dell’Aretusa di coach Paolo Marletta (59-55), ora favoritissima per la corsa al terzo posto. Gli agrigentini, privi di Mallon, vanno in palese sofferenza al cospetto di una squadra aggressiva e veloce e finiscono per soccombere, dopo una partita molto tattica e combattutissima. Porto Empedocle, perciò, viene riagguantata in testa alla classifica, a quota 38, proprio dalla Nova Virtus, alla quale basterà vincere anche di un sol punto il big-match del prossimo 24 marzo per aggiudicarsi il primato nel girone.

Poco da dire, invece, sulla contesa testa-coda tra Augusta e Nova Virtus. Malgrado le tante e pesanti assenze, la Nova Virtus domina da cima a fondo. Partono bene i ragusani (18-27 al 10’) con i senior (Mammana, Licitra e Andrea Sorrentino) che fanno da chioccia al nugolo di junior tra cui si ergono Peppe Cascone (classe 1994), Vito Ferlito (classe 1995) e l’imberbe Stefano Scalone (classe 1997) che dominano nel colorato insieme a Mammana, mentre spadroneggia da ogni dove «Zorro» Andrea Sorrentino. Al riposo lungo, la gara per la Nova Virtus è già in cassaforte (33-52) mentre l’ulteriore strappo virtussino alla ripresa consolida il solco (40-68 al 30’). Buone risposte, insomma, per coach Massimo Di Gregorio, anche dalle seconde fila.

Nel prossimo turno, il penultimo di regular season, la Nova Virtus giocherà ancora in trasferta sul parquet della Mens Sana Mascalucia, penultima in graduatoria, mentre Porto Empedocle, nell’anticipo di sabato, riceverà in casa l’Olimpia Battiati.

Nella foto Ferlito appoggia di sinistro a canestro eludendo l´intervento dell´avversario