Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 723
RAGUSA - 06/02/2013
Sport - Calcio, serie D: il difensore calabrese si è già messo a disposizione del tecnico Anastasi

Per la difesa del Ragusa è arrivato Salvatore Scoppetta

Il presidente Giuseppe Rimmaudo ha intanto rinnovato la fiducia sia al ds Franco Cassarà sia al tecnico Peppe Anastasi Foto Corrierediragusa.it

Salvatore Scoppetta, 26 anni, calabrese, (nella foto) è il nuovo difensore centrale del Ragusa. L’accordo è stato sottoscritto dal ds Franco Cassarà con il giocatore che si è messo subito a disposizione del tecnico Peppe Anastasi. Scoppetta ha militato fino a dicembre nel Civita Castellana in serie D e tra le altre squadre della sua carriera figurano anche Trento, Sapri, Budoni, Gaeta e Comiso, sempre in serie D. proprio nel Comiso, edizione 2006-2007, Scoppetta, si fece conoscere da Franco Cassarà, che di quella squadra era il direttore sportivo.

Scoppetta è il successore di Raimondi e Piccirillo, cui la società ha dato il benservito, dopo prestazioni deludenti e comportamenti poco graditi in campo e fuori. La rossa del Ragusa è ormai al completo e la squadra si prepara alla ripresa del campionato che vede il Ragusa impegnato domenica 17 contro il Ribera in casa. Il campionato è infatti sospeso questa settimana per il concomitante torneo di Viareggio dove, nella rappresentativa di serie D, giocherà anche l’azzurro Damiano Buscema. Intanto il presidente Giuseppe Rimmaudo ha rinnovato la fiducia al duo Cassarà-Anastasi.

L’incontro tra il presidente, il direttore sportivo e l’allenatore ha dissipato alcuni dubbi che si erano innescati dopo la sconfitta di Agropoli e la contestazione dei tifosi di queste ultime settimane. Dice Franco Cassarà: «Il presidente ci ha detto che non ha mi pensato di non darci fiducia. Andiamo avanti insieme per centrare l’obiettivo della salvezza. Non siamo diventati brocchi in poche settimane dopo avere giocato alla grande nella prima parte del campionato».