Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 667
RAGUSA - 23/12/2012
Sport - Basket, serie C: prima sconfitta per i ragusani che cedono per 87-79

La Nova Virtus cade a Porto Empedocle e cede il primato

Decisiva la fase finale del match con i locali che vanno avanti di 10 punti Foto Corrierediragusa.it

Basket Porto Empedocle 87
Nova Virtus Ragusa 79

Porto Empedocle: Papadakis 24, Fathallah C. 9, Mallon 23, Portannese 6, Rotolo 8, Marrona ne, Ferrara 2, Fathallah M. 16, Fiannanca D. ne, Giunta ne, Maiolino ne. All. Fillari
Nova Virtus: Sorrentino Andrea 18, Distefano Matteo 9, Iabichella 12, Licitra 24, Pellegrino ne, Girgenti, Mormino ne, Sorrentino Alessandro 10, Mammana 6, Vacirca ne, Pace ne, Ferlito ne. All. Di Gregorio.

ARBITRI: Gallotta di Cefalù e Noto di Palermo.
NOTE – parziali 24-19; 45-39, 63-62; spettatori 400


Arride al Porto Empedocle il match-clou del girone sud della C regionale e con esso il primato solitario alla fine del girone d’andata. Decisivo il break di 10-0 operato dai locali al 3’ dell’ultima frazione, quando i virtussini perdono momentaneamente, oltre che il leader Andrea «Zorro» Sorrentino per infortunio, anche la… tramontana. Quando il claudicante «Zorro» rientra sul parquet, infatti, è troppo tardi per una Nova Virtus che ha scontato anche l’assenza di Enrico Distefano.

Capitan Sorrentino, invece, si sacrifica in difesa su Papadakis, ben contenuto, ma non eccelle in attacco, mentre a fare la differenza è il totem empedoclino Mallon che domina nel colorato, «spazzolando» ogni rimbalzo, intimidendo l’attacco virtussino e mettendo dentro canestri preziosi.

Al via sono gli empedoclini a menare le danze, ma la Nova Virtus,, ben registrata da Simone Licitra, tiene il passo (24-19 al 10’). Seconda frazione in equilibrio ma sono sempre i locali a guidare il punteggio (45-39 al 20’). Al rientro, tre triple consecutive di Andrea Sorrentino permettono agli iblei di mettere anche la testa avanti, anche se Porto Empedocle, pur registrando qualche sbandata, chiude avanti la frazione (63-62 al 30’).

Nell’ultimo decisivo «tempino», la Nova Virtus è decisa a puntare tutto sul rush finale e lotta testa a testa. Poi, però, Andrea Sorrentino, già afflitto per tutta la settimana dal mal di schiena ed in condizioni assai precarie (ha giocato con una infiltrazione antidolorifica), rimedia pure una gran botta tra collo e gola che lo costringe a lasciare il campo per qualche minuto. Minuti, però, fatali alla Nova Virtus, visto che coincidono con l’imperioso break di Papadakis e soci.

Vince perciò e con merito Porto Empedocle del fenomeno Papadakis, ma la Nova Virtus è parsa assolutamente in grado di reggere il confronto.
Ora la lunga pausa di fine anno. La Nova Virtus tornerà in campo il 12 gennaio per il derby esterno con i «cugini» della Vigor Santa Croce Camerina.