Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1053
RAGUSA - 04/12/2012
Sport - Basket, A2: le ragazze di Nino Molino hanno impresso al match un ritmo elevato

Passalacqua senza ostacoli, 10° vittoria di fila

La società intende ospitare la final four di Coppa Italia
Foto CorrierediRagusa.it

Passalacqua Ragusa - Battipaglia: 58 - 47

Passalacqua Ragusa: Micovic 8, Caliendo 9, Chimenz ne, Mauriello 16, Mazzone, Soli 2, Valerio, Sarni 2, Papamichail 19, Galbiati 2. All. Nino Molino.

Battipaglia: Di Battista 4, Granieri ne, Orazzo 6, Di Cunzolo, Riccardi 8, De Pasquale, Treffers 9, De Gianni 8, Chiarella, Ramò 12. All. Marco Del Re.
Arbitri: Guido Guida e Andrea Giacalone di Trapani.
PARZIALI: 11-13, 27-25, 46-33


La Passalacqua Ragusa centra il decimo successo consecutivo e ora è l´unica squadra di serie A imbattuta, visto che nel girone Nord anche il San Martino di Lupari è stato costretto alla resa. Il successo contro le campane vale anche la qualificazione alle fasi finali di Coppa Italia (con tre giornate d´anticipo rispetto alla conclusione del girone d’andata) che quest´anno si disputeranno a fine campionato. Se sabato le biancoverdi dovessero battere le giovanissime del College Italia potranno anche laurearsi campioni d´inverno con due turni d’anticipo.

Quella contro Battipaglia era l’ultima gara casalinga del 2012 della Passalacqua e le ragazze allenate da coach Nino Molino (nella foto) hanno impresso un ritmo molto alto. Al 10’, tuttavia, Battipaglia è avanti anche grazie a due bombe di Elena Giovanna Ramò che ci teneva a fare bella figura davanti a coach Nino Molino che l’ha voluta nella sua nazionale Under 20. La Passalacqua trova però subito a inizio del secondo quarto un’azione da tre punti di Papamichail e i primi punti di Paola Mauriello che, con una conclusione da tre, bissata da un canestro di Anna Caliendo fissa un parziale di 8-0 (19-13 al 13’) che rovescia l’inerzia della gara. Il quintetto di Del Re resta comunque aggrappato alla partita anche se ora la Passalacqua ha delle soluzioni anche dal perimetro con la stessa Mauriello (9 punti in questo secondo parziale), Anna Caliendo e Agnese Soli.

Al riposo si va sul 27-25 e nello spogliatoio coach Molino chiede più concentrazione in difesa e spiega come rendere più fluide le azioni offensive.
Le statistiche finali confortano le impressioni avute sul parquet e incoronano ancora una volta la prestazione di Pelagia Papamichail. Il centro greco, suggerito alla società proprio da coach Nino Molino, ha spostato verso l´alto gli equilibri di questa squadra mettendo a disposizione delle compagne la propria classe ma anche assumendosi le responsabilità che competono a una vera leader nei momenti più delicati delle partite.

Soddisfatto a fine gara il presidente Gianstefano Passalacqua: «Ci tenevo in particolare a questa vittoria ‒ rivela ‒ perché lo scorso anno proprio Battipaglia ci aveva tagliato le gambe. La squadra ha dimostrato tutto il suo valore confermando la bontà di tutte le nostre scelte e annichilendo anche avversarie, come l’ex Di Battista, con il dente avvelenato. Ora guardiamo avanti e aggiungiamo ai nostri obiettivi anche la Coppa Italia che si disputerà a fine stagione e non creerà interferenze con i ritmi del campionato. Appena si conoscerà la griglia completa della squadre partecipanti, intendo offrire alla Lega e alla Federazione la nostra candidatura per ospitare a Ragusa le Final-Four di Coppa Italia».