Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 925
RAGUSA - 20/11/2012
Sport - Calcio, serie D: tanto rammarico per la buona prestazione contro la capolista Gelbisom

Solo complimenti per il Ragusa, serve una difesa più "cattiva"

Domenica turno casalingo contro il Sambiase. Il tecnico Anastasi:"Bisogna tornare a vincere"
Foto CorrierediRagusa.it

Ancora tante belle parole per il Ragusa ma niente punti. Era successo già sul campo di Paola quando il Ragusa fu sconfitto dal Comprensorio Montalto e la storia si è ripetuta contro il Gelbison. Gli elogi per gli azzurri («La migliore squadra vista a Vallo della Lucania» ha detto il ds ospite) si sono sprecati ma i conti non tornano.

Dice il ds Franco Cassarà:» Paghiamo cari i pochi errori che facciamo. Abbiamo giocato i primi venti minuti nella loro area e poi abbiamo beccato un gol evitabilissimo; nella ripresa la partita l’abbiamo fatta noi ma siamo usciti sconfitti. Così non va, c’è bisogno di concentrazione in tutti i momenti della gara e non mollare mai». La nota positiva viene dal fatto che nessuno dei diffidati è stato ammonito e quindi non ci saranno squalificati domenica contro il Sambiase. Anzi il Ragusa recupererà Alderuccio e potrà tornare al consueto schieramento difensivo.

Peppe Anastasi guarda già all’impegno contro i calabresi per il riscatto. «Dobbiamo rimetterci in marcia – dice – Loro saranno con il dente avvelenato per la sconfitta interna contro il Cosenza ma noi non possiamo permetterci distrazioni».

E´ successo domenica:
Gelbison – Ragusa 2 – 1
Marcatori: 38’pt Senè, 7’st Galantucci, 19’st Bonarrigo su rigore

Ragusa: Ferla, Piluso, Gona, Milazzo,Fontana, Raimondi (15´st Spampinato), Arena,Foderaro, Panatteri, Bonarrigo, De Vita (6´st Buscema)

Arbitro: Capasso di Firenze


Non vale a nulla il pressing finale del Ragusa nell’area della capolista, Foderaro e Panatteri sciupano due buone occasioni per il pari. Sul campo di Vallo della Lucania il Ragusa ha cercato di recuperare con tutte le sue forze il doppio svantaggio e c’era quasi riuscito anche se proprio nell’ultimo minuto di gara ha rischiato il terzo gol.

Primo tempo con buon inizio degli uomini di Anastasi con Panatteri Che si rende pericoloso con una punizione di Bonarrigo ed una incursione di Panatteri. Poi la capolista prende in mano la gara e comincia a pressare. Senè e Galantucci si muovono su tutto il fronte d’attacco e Senè trova il gol al 38’ anticipando Raimondi e Ferla su lancio lungo dalla retrovie di Manzo. Nel secondo tempo ancora Gelbison in gol al 7’. Per un fallo su Di Filippo punizione dal limite per i padroni di casa, batte Galantucci. Ferla resta fermo al centro della porta, la palla batte sul palo e finisce in rete. Il Ragusa si scuote e comincia a farsi vedere in avanti. Al 19’ Pecora commette fallo di mano in area. Il rigore è trasformato d Bonarrigo. Poi il pressing finale con gli azzurri riversati nella metà campo lucana ma non c’è niente da fare. Resta il rammarico di una buona gara ma nulla di più.

I risultati della 12ma giornata di andata (18 nov. 2012)

Città di Messina - Ribera 0 - 1
Comprensorio Montalto - Agropoli 0 - 0
Paternò - Noto 0 - 0
Gelbison - Ragusa 2 - 1
Licata - Savoia 2 - 1
Palazzolo - Acireale 2 - 0
Pro Cavese - Acr Messina 0 - 1
Sambiase - Cosenza 3 - 4
Vibonese - Nissa 2 - 1

La classifica
Gelbison 27
Messina 26
Cosenza 25
C. Montalto 21
Città di Messina 20
Ribera 20
Savoia 19
Paternò 19
Ragusa 18
Licata16
Agropoli 16
Vibonese 14
Pro Cavese 13
Palazzolo 11
Sambiase 11
Acireale 8
Nissa 4
Noto 2