Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 875
RAGUSA - 10/11/2012
Sport - Calcio, Promozione: decima giornata

Spicca il derby tra Real Ragusa e Scicli, S. Croce a Niscemi

Alla sfida le due formazioni giungono da due risultati diversi, lo Scicli vittorioso in casa con un largo 5-2 contro l’Augusta, il Real Ragusa con una secca sconfitta rimediata fuori casa dallo Sporting Battiati
Foto CorrierediRagusa.it

Real Ragusa - Scicli
Santa Croce – Real Niscemi


Nella decima giornata di Promozione spicca il derby Real Ragusa – Scicli, che ripropone, dopo quasi un decennio, la sfida fra una formazione acatese e una cremisi nel torneo interprovinciale per eccellenza. Alla sfida le due formazioni giungono da due risultati diversi, lo Scicli vittorioso in casa con un largo 5-2 contro l’Augusta, il Real Ragusa con una secca sconfitta rimediata fuori casa dallo Sporting Battiati. Il tecnico degli acatesi, Rocco Guarino, però, non è per nulla contrariato, cosciente del fatto, sostiene, che in questo torneo una vittoria oltre che a far morale fa risalire di posizioni in classifica essendo un torneo equilibrato.

Ha anche motivi per essere ottimista Guarino in quanto, a fronte dell’assenza del figlio Francesco per infortunio, riavrà a disposizione ben cinque titolari che mancavano a S.Agata Li Battiati: Russo, Mustafà e Terranova, che rientrano dalle squalifiche e Cosentino e La Rosa dagli infortuni. «La squadra è carica – sostiene il tecnico Guarino – e cercheremo di vincere per assestarci meglio in classifica». E’ anche carico il tecnico dello Scicli, Totò Orlando, che, dopo la buona prestazione di domenica scorsa in casa contro una formazione ben quotata, il Città di Augusta, vuole dare continuità di risultati positivi alla sua formazione «così da risalire la china – sostiene il tecnico cremisi – e disputare un campionato tranquillo, fermo restando che il nostro obbiettivo è la salvezza.

Le nostre ultime prestazioni – rileva Orlando – , a parte quella contro il Santa Croce, dove la squadra è stata abulica e senza mordente, sono state positive e giocate con un buon agonismo. Occorrerà contro il Real Ragusa dare continuità alle nostre prestazioni esterne». Nello Scicli mancherà il solo Fazzino, squalificato, rientra Raciti mentre forse mancherà Rovetto, il perno della difesa, per infortunio.

Il Santa Croce affronterà in casa il Real Niscemi contro la quale sfrutterà appieno il fattore campo e lo scarto qualitativo rispetto alla formazione nissena. Non ci dovrebbero essere problemi di formazione per mister Lucenti anche se non avrà a disposizione Nafae squalificato e Trama e Fichera assenti per infortunio. La formazione biancoazzurra non dovrà comunque sottovalutare l’avversario che, data la sua posizione di ultima della graduatoria, cercherà di lottare anche per prendere un punto. E questa possibilità il Santa Croce non può certamente concedere al Real Niscemi.

Nella foto il tecnico dello Scicli Orlando