Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 675
RAGUSA - 04/11/2012
Sport - Calcio, Promozione: Real Ragusa perde netto a S. Agata Li Battiati contro lo Sporting

Cinquina dello Scicli, il S. Croce perde ancora in trasferta

Contestata la direzione arbitrale. Annullato il gol del pari a Nasello Foto Corrierediragusa.it

La 9a giornata delle Iblee:

Rari Nantes - Santa Croce 2 - 0
Scicli - Città di Augusta 5 - 2

Sporting Battiati - Real Ragusa : 2 - 0
Marcatori: 5’ pt Maccarrone, 45’st Giacone
Real Ragusa: Gurrieri, Guardabasso, Rimmaudo, Marino, Agosta Morales,Terranova, Barone (20’st Assenza), Zid, Pecorari, Rizza. All. Guarino.
Arbitro: Donzello di Siracusa


Nulla da fare al «Nino Todaro» della città etnea per il Real Ragusa. I locali vanno in vantaggio dopo appena 5’ con un diagonale di Maccarrone che fa secco Gurrieri. E’ un monologo nel primo tempo e lo Speoting potrebbe raddoppiare. Il Real esce nella ripresa ma crea poco sotto a parte un tiro a fil di palo di Terranova. Lo Sporting raddoppia su azion di contropiede con Giacone allo scadere.

Il Santa Croce perde malamente a Siracusa contro la Rari Nantes, una squadra che, alla vigilia, appariva alla portata dell’undici di Lucenti. Il solito «mal di trasferta» e il terreno di gioco in terra battuta sembra abbiano condizionato pesantemente la prestazione dei biancoazzurri. Ma purtroppo determinante, per l’ennesima volta in questo campionato, sembra sia stato il comportamento sconcertante del direttore di gara della sezione di Acireale che ha fischiato contro il Santa Croce tutto quanto c’era da fischiare e anche molto altro di inventato. Dopo lo svantaggio subito dai siracusani, il Santa Croce aveva trovato la rete del pareggio con un calcio di punizione di Nasello.

Ma il direttore di gara ha annullato la rete per una presunta posizione di fuorigioco di D’Agosta che invece era al di qua dei difensori locali. La rete del raddoppio scaturiva da un presunto fallo di mano di Nafae che, in barriera, si vedeva arrivare il pallone calciato da una punizione dal limite e che l’arbitro considerava volontario. Rigore ed espulsione di Nafae, che aveva avuto un’altra ammonizione. Seppur in dieci il Santa Croce riusciva a reagire ma non venivano concretizzate azioni da gol e la squadra di Lucenti subiva la quarta sconfitta esterna su cinque partite disputate fuori le mura amiche.

Importante e rotonda vittoria invece per lo Scicli (nella foto) che supera con un perentorio 5-2 una formazione di buon livello, il Città di Augusta. La formazione di Orlando finalmente ha saputo sfoderare una buona prestazione trovando nei suoi avanti di spicco gli uomini migliori. Non impeccabile la difesa anche perché la squadra, sbilanciata in avanti, subiva il ritorno degli avversari. La vittoria consente all’undici cremisi di involarsi verso la zona play-off.