Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1080
RAGUSA - 02/11/2012
Sport - Basket, A2: il successo sul Reggio Calabria mantiene in vetta le ragusane

Passalacqua Ragusa a Salerno per continuare a vincere

Il quintetto biancoverde deve ritorvare le energie a solo 48 ore dalla successo nel derby del Sud
Foto CorrierediRagusa.it

La Passalacqua Ragusa ritorna in campo sabato al PalaSilvestri di Salerno a sole 48 ore dal successo ottenuto sul campo del Reggio Calabria.

Per preparare la sfida cob Salerno dell´ex Mara Buzzanca coach Nino Molino ha avuto a disposizione un solo allenamento prima della partenza alla volta di Salerno. Il successo contro l’Olympia Reggio Calabria (64-36) ha mostrato una Passalacqua in difficoltà nei primi due quarti, nei quali Reggio Calabria ha espresso un basket di grande intensità.

Dopo il riposo, nel quale coach Molino ha riordinato le idee, le ragusane hanno pigiato sull’acceleratore non lasciando più nulla in difesa (solo dieci punti subiti in 20 minuti) e ritrovando quella precisione al tiro (da segnalare il 14/16 ai liberi) e quella reattività a rimbalzo (54 contro 34) che era mancata all’inizio.

«Abbiamo avuto ‒ ha dichiarato coach Nino Molino ‒ un impatto sulla gara che non mi è piaciuto. Ci può stare che una sera ci siano delle difficoltà al tiro, ma dovevamo gestire quei momenti in modo diverso. Ora dobbiamo cercare di ritrovare le energie fisiche e mentali necessarie ad affrontare una trasferta difficile come quella di Salerno».

Questo il tabellino della gara vinta contro le reggine:

Passalacqua Ragusa: Micovic 10, Caliendo 4, Mazzone, Chimenz, Galbiati 9, Mauriello 10, Papamichail 14, Sarni 6, Soli 8, Valerio 3. All. Nino Molino.

Olympia Reggio Calabria: Certomà 4, Servillo 4, Bertan 2, Amodeo 2, Costantino 3, Catrini, Anechoum 1, Linguaglossa 9, Delibasic 2, Melissari 9. All. Enzo Porchi. Arbitri: Vito Modesto Stoppa di Bari e Valerio Salustri di Roma. Parziali: 13-11, 29-26, 50-31.