Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1036
RAGUSA - 31/10/2012
Sport - Calcio, Promozione: il real ragusa supera l’Hellinika per 2 -1

S. Croce col cuore batte lo Scicli nel derby, 2-1

Un tiro di Nafae a otto minuti dalla fine condanna i cremisi alla sconfitta
Foto CorrierediRagusa.it

8a giornata di andata (31 ott. 2012)
Le partite delle iblee:

Real Ragusa – Hellenika 1 – 0
Santa Croce – Scicli 2 – 1


Il Real Ragusa torna alla vittoria con un risultato di misura che pre-mia la tenacia degli uomini di Rocco Guarino seppur di fronte ad una avversaria che, sulla carta, non doveva impensierirla. Tutta colpa della stessa formazione biancoceleste acatese che ha prodotto un primo tempo sottotono e sviluppando in gioco di scarso profitto ed efficacia. La terna arbitrale ha fatto il resto annullando nel primo tempo un gol che l’arbitro aveva dapprima convalidato e che poi il guardalinee ha fatto annullare. Nella ripresa Real Ragusa più incisivo e concreto che giungeva al gol a metà della frazione e che poi legittimava il vantaggio con una netta superiorità nel gioco e nel controllo della partita.

Il derby fra Santa Croce e Scicli arride ai colori biancoazzurri che superano la formazione cremisi più di quanto non dica il risultato. Locali in vantaggio al 2’ con una splendida azione ispirata sulla fascia destra dal giovane tunisino Nafae che crossava in area dove Incardona si faceva trovare puntuale alla deviazione di testa in rete. Dopo due minuti Quintava spediva sul palo una bordata calciata in piena area mentre all’11’ gli ospiti trovavano un gol fortuito con un tiro di rimessa da metà campo che coglieva di sorpresa Cavone, fuori dai pali e avendo il vento contrario, che non riusciva a impedire la rete.

Il Santa Croce non si disuniva e confezionava altre occasioni da gol con La Vaccara e Incardona che solo per poco non portavano al vantaggio. Lo Scicli badava al pareggio e non cercava di organizzare un gioco più efficace in area avversaria, controllando la partita e sperando di portare a casa un punto. L’obbiettivo della formazione allenata da Orlando svaniva al 37’ della ripresa grazie ad un gran tiro dai trenta metri di Nafae che sorprendeva il portiere ospite.

Vittoria meritata per il Santa Croce che così si riporta a ridosso della zona play off ma soprattutto rilancia le proprie quotazioni in prospettiva di un campionato di alta classifica.