Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1480
RAGUSA - 29/04/2012
Sport - Basket: mesto saluto dei giovani virtussini al loro pubblico dopo un’annata no

La Virtus si congeda con una sconfitta e retrocede

Contro il Racalmuto la sintesi di una stagione: errori ed amnesie nelle fasi decisive del match

Nova Virtus Ragusa 63
Montenapoleone Racalmuto 70

Nova Virtus: Terrana 7, Cassì 3, Distefano M. 4, Mammana 13, Emmolo 12, Salafia 2, Distefano E., Canzonieri 8, Giarrusso 4, Iurato 12 All. Recupido
Racalmuto: Campi 4, De Bartolo 10, Fathallah 9, Sanicola 6, Petrucci 27, Mazza 14, Petrosino, Manto ne. All. Cardillo.

Arbitri: Travia Aldo e Travia Antonio di Gioia Tauro.
Note: parziali: 9-21; 28-32 ; 47-53. Ragusa: tiri da due 20/48; tiri da tre 4/14; tiri liberi: 11/16; Racalmuto: tiri da due: 19/37; tiri da tre 6/20; tiri liberi 14/20. Spettatori 200.


Il campionato finisce come era cominciato. Una sconfitta evitabile ma amara. La Virtus retrocede per il secondo anno consecutivo e nubi si addensano sul futuro anche se il patrimonio dei giovani può costituire un bel trampolino di lancio nella categoria inferiore.

Contro gli agrigenti partenza sprint dei biancorossi ospiti, con il giovane lungo Alessio Mazza che spadroneggia, Racalmuto prende il largo (il top sul più 13 ), prima di un libero ibleo che chiude il periodo sul 9-21 (10’).

Si riparte con coach Recupido che ordina subito la 1-3-1. La nuova difesa mette in ambasce i ragazzi di Cardillo che, dopo un canestro di Sanicola (nuovo massimo vantaggio ospite sul 9-23 dell’11’), non ne imbroccano più una. (0-8 dal perimetro in questa fase)

La Nova Virtus inanella un confortante 13-2 che rimette le cose a posto. Anzi, con una «bomba» di Emmolo, la Nova Virtus mette il muso avanti (28-27 al 19’). L’inerzia sembra cambiata, ma prima due sfortunate iniziative di Mammana che prima sbaglia facile e poi conclude con troppo fretta, ridanno ossigeno alla Montenapoleone che a un secondo dalla fine, trova un incredibile siluro con David Petrucci che trova il cesto praticamente da…. 28 metri. Cioè, da sotto il suo canestro. Incredibile! Così gli ospiti vanno negli spogliatoi con 4 di vantaggio (28-32).

Nella terza frazione si erge irrefrenabile lo stesso David Petrucci (12 punti nel quartino) che gioca praticamente da solo, ma Iurato ed Emmolo tengono botta, mentre Mammana, il più continuo dei suoi, si va valere sotto le plance (alla fine per lui 5 rimbalzi offensivi). La Nova Virtus torna addirittura avanti (42-41 al 25’), ma mentre De Bartolo (non pervenuto sino a quel momento, ma decisivo nel finale) litiga con i compagni, è Fathallah a trovare una «bomba» micidiale che fa saltare il fortino ibleo ed il solito Petrucci ci pensa a mettere il sigillo (47-53 al 30’).

La frazione decisiva si apre con un micidiale 0-7 agrigentino per il nuovo massimo vantaggio (47-60 al 34’). Ragusa sembra poter sovvertire l’inerzia, ma prima Emmolo forza incredibilmente con un tiro frettoloso da 7 metri, poi Iurato e Canzonieri cileccano quando il canestro sembrava fatto.
Un finale amaro, anche se il PalaPadua applaude i giovanissimi virtussini che salutano a metà campo.

I risultati della 15ma di ritorno:
Rosarno – Soverato 88-77
Nuova Jolly Rc – Redel Rc 84-81
Paternò – Canicattì 77-64
Amatori Me – Gravina 80-64
Nova Virtus – Racalmuto 63-70
Gela – Audax Rc 20-0 per rinuncia
Trapani – Marsala 90-56
Acireale – San Filippo del Mela 70-57

LA CLASSIFICA
Trapani 60
Acireale 48
Racalmuto 44
Amatori Me 42
Redel Rc 30
Cocuzza 28
Marsala 28
Rosarno 28
Soverato 26
Canicattì 26
Nuova Jolly Rc 26
Paternò 24
Gela 24
Gravina 22
NOVA VIRTUS 14
Audax Rc 12

Trapani, Acireale, Racalmuto, Amatori, Redel, Rosarno, Vis e Cocuzza ai play off
Audax Ragusa e Nova Virtus Ragusa retrocesse in C regionale
Gela e Gravina al play-out