Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 856
RAGUSA - 13/04/2012
Sport - Calcio: tre giornate alla fine del campionato, gli azzurri sempre più lanciati

Contro l´Orlandina il Ragusa è pronto a brindare alla serie D

Se il Città di Messina non riesce a vincere contro la Leonzio promozione matematica. Giovanni Gona in nazionale under 18
Foto CorrierediRagusa.it

Il Ragusa si avvicina alla metà Potrebbe già tagliare il traguardo della promozione in D già domenica se il Città di Messina non dovesse riuscire a vincere sul campo della Leonzio. E’ un evento poco probabile anche perché i lentinesi sono già retrocessi ma tutta l’attenzione sarà rivolta proprio al comunale di Lentini. Il Ragusa deve comunque fare innanzitutto il proprio dovere e cioè incamerare i tre punti contro l’Orlandina. Non è un avversario facile ed è uno dei pochi che ha messo gli azzurri in difficoltà serie nel girone di andata.

Proprio per questo motivo il Ds Cesare Sorbo ha chiesto ai tifosi di essere presenti numerosi sugli spalti dell’Aldo Campo nonostante le precarie condizioni del tempo precarie che sono annunciate. Dal punto di vista tecnico Pino Rigoli non ha problemi di formazione. Tutti gli uomini sono disponibili ed il tecnico avrà l’imbarazzo della scelta per scegliere gli undici da mandare in campo. Buscema, Arena e Saraniti sono del tutto recuperati.

La società intanto è soddisfatta per la convocazione di Giovanni Gona al raduno della nazionale under 18. Giovanni Gona dovrà trovarsi lunedì a Coverciano dove inizierà il ritiro con la Nazionale italiana in vista del test contro la nazionale ungherese.

"Sono molto soddisfatto per la convocazione di Gona in Nazionale - dichiara il presidente Giuseppe Rimmaudo - e spero che il ragazzo possa avere tutte le fortune che un giocatore serio come lui che merita. Per noi oltre ad essere motivo di orgoglio, è anche un motivo in più per lavorare sui giovani, anche in vista del futuro della squadra se dovesse arrivare la promozione in serie D".