Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 774
RAGUSA - 02/04/2012
Sport - Basket: ritornata in campo Silvia Sarni, il campionato riprende il 15 aprile

Passalacqua Rg liquida Viterbo ed è ancora in vetta

Buone le condizioni di forma delle ragusane che si preparano allo sprint finale
Foto CorrierediRagusa.it

Passalacqua Rg - Defensor Viterbo 78-45

PASSALACQUA RG: Cappellone, Buzzanca 15, Mazzone, Chimenz 8, Machanguana 18, Sarni 5, Bestagno 9, Kouznetsova 8, Manzini 10, Valerio 5. All. Marco Savini.

DEFENSOR VITERBO: Gasbarri ne, Yordanova 12, Romagnoli 12, Scoscia, Baiocco ne, Richter 6, Narcisi 3, Serafini 5, Scimitani 4, Spirito 3. All. Carlo Scaramuccia.

ARBITRI: Michele Leoni Orsenigo di Como e Domenico Ielo di Reggio Calabria.
PARZIALI: 19-6, 34-24, 56-33


La Passalacqua Ragusa supera l´ostacolo Defensor Viterbo al termine di una gara che ha esaltato il collettivo e le individualità del quintetto biancoverde. Il pubblico accorso al PalaMinardi si è sicuramente divertito applaudendo le giocate delle ragusane che, a tratti, hanno espresso un basket anche spettacolare. La partita ha offerto a coach Savini indicazioni importanti sul rendimento degli elementi di maggior classe e sul processo di maturazione delle più giovani.

Il ritorno sul parquet, dopo 45 giorni, di Silvia Sarni va inoltre a rendere ancora più competitivo il reparto delle lunghe, offrendo la possibilità di difendere con maggiore intensità e di variare ancora di più gli schemi in fase offensiva

La Passalacqua si presenta in campo con Linda Manzini, Mara Buzzanca, Lia Valerio, Martina Bestagno e Clarisse Machanguana (nella foto). L´impatto sul match delle ospiti è buono e al 1´ Viterbo ottiene il primo e unico vantaggio della gara grazie a Yordanova e Romagnoli. Una tripla di Lia Valerio (5-4 al 2´) dà subito la svolta alla partita e Buzzanca, Machanguana e ancora Valerio spingono la Passalacqua sul punteggio di 11-4 (5’). Il divario cresce e al primo intervallo è già di 13 lunghezze (19-6). Viterbo non è però a Ragusa in vacanza e, in apertura di secondo parziale, mette a segno un break di 11-0 che illumina sul tabellone il 19-17. La Passalacqua capisce che non sono ammesse distrazioni e ricomincia serrando gli spazi in difesa e trovando con Buzzanca, la rientrante Sarni e soprattutto Machanguana l´allungo che, di fatto, fiacca la resistenza del quintetto di Scaramuccia (30-17 al 17´) e chiude il confronto.

La partita non cambia neanche nei due successivi parziali anche perché Ragusa concede assai poco in difesa (solo nove punti nel terzo parziale).

A fine gara coach Marco Savini è soddisfatto di quanto mostrato in campo dalle sue atlete: "Abbiamo reso facile la partita con una buona prestazione. Siamo in crescita e possiamo ancora migliorare nelle due gare che mancano prima dei playoff. Contro Viterbo abbiamo anche provato alcune soluzioni nuove che ci hanno dato risposte interessanti. In campo si è rivista Silvia Sarni che è una giocatrice che ci consente di alzare i ritmi in difesa e in attacco è davvero completa perché sa attaccare il canestro sia da vicino che da lontano, facendo valere tutti i suoi centimetri e sapendo trovare le compagne con passaggi mai banali".

Risultati
Il Fotoamatore Firenze-Cus Chieti 52-64
Carpedil Battipaglia-Consum.it Siena 67-43
Free Woman Ancona- Dike Napoli 40-59
Ceprini Orvieto-Job Gate Napoli 73-59
Pharm Pomezia-Sogeit La Spezia 43-63
Passalacqua Ragusa-Defensor Viterbo 78-45
Termocarispe La Spezia-Solar Energy Battipaglia 85-37

Classifica
Termocarispe La Spezia, Passalacqua Ragusa 40;
Cus Chieti 38;
Sogeit La Spezia 34;
Ceprini Orvieto 32;
Solar Energy Battipaglia 24;
Free Woman Ancona 22;
Job Gate Napoli 20;
Pharm Pomezia, Dike Napoli, Carpedil Battipaglia 18;
Consum.it Siena 12;
Defensor Viterbo 10;
Il Fotoamatore Firenze 4.