Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 806
RAGUSA - 11/02/2012
Sport - Calcio: l’ultimo incontro disputato nella stagione 2006-07, azzurri al completo

Ragusa favorito nel derby contro il Comiso. Rigoli: "Vincere fino alla fine"

Il presidente Giuseppe Rimmaudo chiede ai tifosi di sostenere la squadra
Foto CorrierediRagusa.it

Torna il derby all’Aldo campo. C’è Ragusa Comiso (nella foto: le squadre nel derby di andata) che torna a giocarsi sul terreno erboso dell’impianto ragusano dopo cinque anni. L’ultima sfida tra verde arancio ed azzurri risale infatti alla stagione 2006 – 2007 in serie D quando alla guida del Comiso c’era il presidente Franco Caruso.

L’ultima partita tra le due squadre, il 16 ottobre dello scorso anno per il turno di andata è finito 3 -1 per gli azzurri. Il Ragusa non può far sconti al Comiso per restare in vetta e continuare la sua marcia. «Dobbiamo vincere fino alla fine" ha detto Pino Rigoli. Anche il presidente Giuseppe Rimmaudo ha spronato i giocatori a dare il massimo negli ultimi due mesi di campionato. Pino Rigoli ha preparato la gara facendo disputare una amichevole contro la rappresentativa provinciale allievi sul terreno dell’ex Enal. Risultato 8 – 1 per gli azzurri con reti di Saraniti, Arena, Bonaffini, Sisalli. Squadra in salute e tutti disponibili per il derby.

Rigoli confermerà il trio di attacco grazie al rientro di Costanzo e Saraniti. Sisalli è comunque in ballottaggio con Costanzo per una maglia di esterno. A centrocampo Bonaffini, Pellegrino e Buscema con Parente che andrà, almeno all’inizio in panchina. In porta Di Benedetto con Gona e Milazzo esterni e la coppia Vindigni Sapienza centrali. Rigoli tuttavia potrebbe optare per la scelta Fontana. Il presidente Rimmaudo ha chiesto ai tifosi di essere presenti numerosi sugli spalti: »Sosteniamo la squadra, stiamo facendo un grande sforzo ed abbiamo bisogno di tutti. La squadra è della città e la rappresenta. Per raggiungere l’obiettivo promozione dobbiamo essere uniti».