Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 574
RAGUSA - 04/02/2012
Sport - Basket: dopo la risicata sconfitta infrasettimanale contrto il Paternò quintetto ragusana in casa

Nova Virtus: con l´Amatori Messina è l´ultima chiamata

I peloritani prvengono da due sconfitte consecutive
Foto CorrierediRagusa.it

Turno casalingo, per la 20ma giornata del campionato di DNC, girone I, per la Nova Virtus. Il team di Gianni Recupido e Massimo Di Gregorio, che nel recupero di mercoledì scorso a Paternò, ha buttato alle ortiche l’ennesima possibilità di rimpolpare l’asfittica classifica, ospita domenica al PalaPadua (ore 18, arbitri Nicola Savi e Angela Rita Castiglione di Palermo) l’Amatori Messina, una delle formazioni veterane del torneo.

L’Amatori, dopo aver inanellato otto vittorie di fila, è incorsa in un doppio stop, prima nella gara casalinga di domenica scorsa contro Acireale e poi, nel recupero infrasettimanale, sul parquet inespugnabile della corazzata Trapani.

Una doppia battuta d’arresto coincisa con la perdita, da parte di coach Ciccio Anselmo, del pivot Gianni Vecchiet, gravemente infortunatosi in allenamento due settimane fa e le cui condizioni di salute, per fortuna, appaiono in miglioramento. Vecchiet, ovviamente, non sarà della partita, rendendo ancor più corte e problematiche le rotazioni. Proprio nella panchina, non proprio all’altezza dello starting-five, il punto debole dell’Amatori che, comunque, veleggia con largo margine al quarto posto della classifica generale.

Per centrare i due punti la formazione iblea dovrà dunque esprimersi al meglio coralmente e con tutti i singoli, mentre a Paternò troppi atleti sono parsi non certo al top della forma.
L’Amatori presenta uno starting-five di primo ordine anche se l’assenza di Vecchiet priverà il tecnico Anselmo dell’unico totem di ruolo.