Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1487
RAGUSA - 01/02/2012
Sport - Basket: i virtussini erano partiti bene ma si sono smarritti

La Nova Virtus cede a Paternò solo nel finale, 66 -62

Domenica al Palazama l’Amatori Messina ma le speranze di salvezza si affievoliscono Foto Corrierediragusa.it

Paternò 66
Nova Virtus Ragusa 62

Paternò: Sciarretta 12, Rao T. 10, Castiglione, Lo Faro 2, Fiorito 6, Santonocito ne, Zerini 17, Grasso 13, Asero 2, Floresta ne. All. Del Vecchio.

Nova Virtus: Cassì, Distefano M., Iurato 11, Emmolo, Giarrusso 10, Salafia 2, Canzonieri 17, Terrana 14, Distefano E. 6, Mammana 2. All. Recupido.

Arbitri: Lupelli e Sansone di Aprilia.
Note: parziali: 19-12, 33-25, 46-44. Paternò: tiri da due 24/44; tiri da tre 3/19; tiri liberi 9/12 Nova Virtus: tiri da due 16/46; tiri da tre 6/20, tiri liberi 12/19.


La Nova Virtus accarezza a lungo il sogno di espugnare il catino di Paternò e così ottenere la seconda vittoria esterna stagionale. Fabio Sciarretta, il faro del team di Mike Del Vecchio, lper 39 minuti, Sciarretta durante l’ultimo giro di lancetta piazza 6 punti consecutivi che stroncano gli iblei.

La Nova Virtus, infatti, era andata avanti di 4, grazie alle performance di Marcello Giarrusso (5 punti consecutivi) a 3’ dal gong. Ma prima l’esperto Grasso e poi, per l’appunto, Sciarretta sovvertono l’esito del match.

La Nova Virtus, in tal modo, finisce per pagare a caro prezzo anche la fallimentare serata al tiro del duo Cassì-Emmolo (rispettivamente 0/4 e 0/3 per Cassì e 0/3 su entrambi i fronti per Emmolo) e dello stesso Mammana, assai impreciso pure lui (1/5 da 2 e 0/2 ai liberi), cui non può supplire la prestazione mostruosa del sedicenne Canzonieri (4/7 da due, 2/2 da tre e 3/5 dalla linea della carità, oltre a 4 rimbalzi e 3 recuperi).

Ragusa parte bene (0-4) ma smarrisce presto il feeling con il cesto, mentre Zerini e Tommaso Rao, uscito dalla panca, cominciano a seminare lo scompiglio (19-12 al 10’). I locali toccano subito il top (21-12 all’11’) con il solito Zerini, ma Iurato ed Enrico Distefano intonano l’inno di riscossa (23-21 al 14’), prima che l’indemoniato Rao rilanci le quotazioni etnee (33-25 al 20’).

Alla ripresa, la Nova Virtus prova subito a rientrare con Terrana, ma Grasso fa sentire la sua esperienza per il top-bis dei paternesi (44-35 al 27’). Ci pensano Giarrusso e Canzonieri a far capire che la Nova Virtus vuole giocarsela sino in fondo (44-42 al 29’), prima che Iurato con una tripla a salve e lo stesso Canzonieri con due liberi ciccati manchino sorpasso e parità. Quest’ultima, comunque, è siglata da Terrana (44-44 al 30’) prima che l’ineffabile Grasso possa vergare sulla sirena il nuovo minimale «avanti» etneo (46-44).
L’ultima frazione vede subito la Nova Virtus alla ribalta che prima impatta con Iurato che sbaglia anche la tripla dell’allungo. Il sorpasso arriva con un siluro e due liberi consecutivi di Giarrusso (51-55), ma la reazione dei rossoblu non si fa attendere.

La Nova Virtus resiste, ma nell’ultimo minuto cede. Un refrain tante volte visto per la Nova Virtus che domenica cercherà il riscatto in casa contro l’Amatori Messina.