Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 756
RAGUSA - 28/01/2012
Sport - Basket: i ragusani tornano in campo dopo la sosta forzata

Nova Virtus non vuole mollare, Gravina avvertito

Coach Recupido ha a disposizione tutti gli elementi della "rosa" Foto Corrierediragusa.it

Torna a giocare al cospetto del pubblico amico, dopo la sosta forzata dell’ultimo week-end, la Nova Virtus che ospiterà domenica al Palapadua (ore 18) lo Sport Club Gravina. tra i pochi team scesi in campo nell´ultimo fine settimana. Gli iblei a causa dei blocchi stradali hanno visto rinviare il proprio match esterno con il Paternò a mercoledì prossimo , hanno giocato in casa, conquistando un importante successo, in ottica salvezza, contro il Soverato dell´ex ragusano Andrea Vani.

Gravina, dunque, particolarmente gasato e rilanciato nella lotta per non soccombere, mentre la salvezza sembra ormai essere diventata pura utopia per gli iblei. Ciò non significa, però, che coach Recupido ed i suoi allievi abbiano issato bandiera bianca. I virtussini comunque lotteranno sin quando la matematica non darà loro torto onorando il torneo sino in fondo, perché l´obiettivo della stagione, quello di far crescere i ragazzini, passa anche attraverso altre vittorie.

Gravina, dunque, non troverà al PalaPadua i tappeti rossi, anzi dovrà misurarsi contro la voglia di rivincita degli iblei che all’andata furono superati solo in vista del gong del 40’. Contro gli eteni tutta la rosa dei titolari è disponibile anche se Gianni Recupido pare sempre più intenzionato a far giocare anche chi, sino ad oggi, ha avuto meno spazio.

Gravina, allenato da Carmelo Minnella, presenta un buon roster, magari non eccelso sul piano della qualità tecnica, ma che non molla mai. Stella degli etnei è certamente il play Marco Consoli, con trascorsi nelle serie superiori, che con l’altro regista Gabriele Vitale ed il veterano Salvatore Gulinello.