Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1108
RAGUSA - 07/12/2011
Sport - Basket: si gioca giovedì alle 18 al PalaPadua il turno infrasettimanale in serie C

Nova Virtus alla ricerca della vittoria contro Reggio C.

Recuperati Cassì e Mammana, iblei al gran completo

Turno infrasettimanale, valido per la 12ma giornata di andata del campionato di Dnc, girone I, per la Nova Virtus, alla ricerca del primo successo tra le mura amiche.

Dopo la sfortunata trasferta di San Filippo del Mela, ove la Nova Virtus ha mollato solo nell’arroventato finale, i ragazzini di Gianni Recupido e Massimo Di Gregorio, ospitano giovedì al PalaPadua (ore 18, arbitri Calogero Sarda e Davide Furnari di Piazza Armerina) la Nuova Jolly Reggio Calabria, reduce dalla pesante batosta casalinga subita ad opera della capolista Trapani.

Match assai delicato per entrambe le squadre: la Nova Virtus ha soli 2 punti in classifica e vuole accorciare il divario rispetto alle più dirette rivali (Rosarno, Paternò e proprio Nuova Jolly Reggio Calabria, a quota 8 in graduatoria). Momento difficile anche per i reggini che, dopo una discreta partenza, hanno perso le ultime cinque gare, pagando duramente scotto per l’assenza del loro atleta più rappresentativo, ossia l’oriundo argentino Benjamin German, ala factotum, di 195 centimetri.

Con German ai box, infatti, il roster di Ortenzi ha perso la propria luce, anche se accanto ai tanti virgulti classe 1993, giostrano altri atleti esperti: l’altro argentino Guillermo Ates, la ritrovata guardia Raffaele Angelino e l’esperto Pasquale Tramontana. Tra i diciottenni, sugli scudi il duo composto da Dario e Riccardo Costa, mentre Ferdinando Rizzo (play-guardia del 1994) si fa valere soprattutto dal perimetro.

La Nova Virtus a San Filippo ha recuperato gli infortunati Carlo Cassì (buone la sua percentuale, specie, al tiro pesante) e Carmelo Mammana, ottimo in avvio, ma presto condizionato pesantemente dai falli. Coach Recupido, nell’occasione, ha dovuto fare a meno di Enrico Distefano, influenzato.

La Nova Virtus dovrebbe presentarsi al gran completo, con un unico imperativo: vincere, sia per la classifica che per il morale. I due punti permetterebbero di accorciare le distanze dalle avversarie più vicine e darebbero tanta fiducia ed entusiasmo ai virtussini, in vista del rush finale del girone ascendente.