Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 705
RAGUSA - 19/11/2011
Sport - Calcio: l’11ma giornata propone gare molto attese dai tifosi

In Promozione spicca il derby S. Croce - Ispica

L’Or.Sa. ospiterà il Nicosia e cerca punti salvezza, lo Scicli affronta il Rosolini

L’undicesima giornata di andata in Promozione offre il derby S.Croce - Virtus Ispica mentre lo Scicli se la vedrà con il Rosolini e l’Or.sa. ospiterà il Nicosia. Un turno quindi di verifica per le squadre iblee che saranno chiamate a impegni ostici dai quali ottenere dei punti importanti per risalire la classifica. Il discorso vale per S.Croce, Or.sa e Scicli, che si trovano nei reparti più bassi della classifica ma anche per la Virtus Ispica che vuole cercare di consolidarsi nella zona play-off.

Per questo il derby fra la formazione biancazzurra e quella giallorossa assume un significato particolare. La squadra allenata dal tecnico-giocatore Boncompagni, che contro la formazione ispicese sarà assente per squalifica, avrà davanti da scalare una montagna di difficoltà: non solo la qualità tecnica dell’avversario ma anche il dover fare a meno di altri quattro squalificati, oltre all’allenatore, che hanno decimato la squadra e costretto la panchina ad affrontare situazioni di emergenza. Il S.Croce infatti sarà costretta a schierare quattro juniores, uno in più rispetto a quelli richiesti, proprio per sopperire alle assenze.

La squadra domenica scorsa ha comunque tenuto bene sul campo della quarta in classifica, il Nicosia di mister Serafino, portando a casa un punto prezioso. Di positivo c’ il recupero di Incardona e di Emiliano Quintana e la ritrovata determinazione e lo spirito di squadra che hanno soddisfatto dirigenti e presidente. Il nuovo ciclo del S.Croce parte da questi ritrovati stimoli che serviranno non poco nella partita, difficile, di domani contro la Virtus. La squadra di Monaca, reduce da uno sfortunato pareggio contro il Rosolini di domenica scorsa, quando si è fatta raggiungere all’88’ dai cremisi, ha fame di riscatto e di dimostrare convinte velleità per cui non concederà nulla al S.Croce sebbene giocherà fuori casa. Partita che potrebbe essere alla portata dell’Or.sa. quella contro il Nicosia, fermato in casa domenica scorsa dal S.Croce, con i salesiani reduci dall’importante vittoria esterna contro il Troina che ha rimesso in marcia la formazione del presidente Licitra e che dà fiducia nella prospettiva di risalire dalle zone della bassa classifica.

Lo Scicli invece a Rosolini avrà una partita da «mission impossibile» contro una formazione imbottita di giocatori esperti e coriacei che combattono fino all’ultimo e riescono a raddrizzare partite difficili. La squadra ragusana, seppure reduce da una sconfitta interna contro una formazione di vertice, lo Scordia, si è dimostrata sempre viva e reattiva per cui il pronostico non può dirsi chiuso per la formazione allenata dal duo Tasca-Rosa.