Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 890
RAGUSA - 13/11/2011
Sport - Calcio: solo pari per la Virtus Ispica a Rosolini nel derby, lo Scicli sconfitto in casa dallo Scordia

In Promozione exploit dell´Or.Sa, pari S. Croce

Restano in zona pericolo le ragusane, a parte la formazione ispicese

I risultati della 10ma giornata:

Troina Or.Sa 0 - 2
Rosolini Virtus Ispica 1 - 1
Nicosia S. Croce 0 - 0
Scicli Scordia 2 - 3



La 10ma giornata di andata in Promozione ha riservato una sola vittoria per le squadre ragusane, alla quale si aggiungono due pareggi e una sconfitta che non portano a sensibili miglioramenti in classifica per le formazioni iblee. L’unica vittoria è giunta dalla formazione che fra le quattro sembrava alla vigilia non potesse aspirare a raggiungere il prezioso obbiettivo, l’Orsa Ragusa, che aveva una trasferta difficile, seppur non impossibile, contro il Troina.

La squadra del presidente Licitra invece ha tirato fuori un’ottima partita sciupando addirittura un rigore ad inizio gara e poi segnando con Fazio e Cafiso nel primo tempo, mettendo a sicuro il risultato e controllando la partita nella ripresa.

In classifica l’Orsa ha raggiungo a nove punti il S.Croce che ha ottenuto a Nicosia un punto importante, prezioso e che fa morale, soprattutto dopo le controversie nelle quali la formazione biancazzurra viaggia ormai da inizio campionato. Dopo le vicissitudini tecniche, l’addio di due valide pedine come Fabio D’Agosta e Rizzo e gli incredibili errori arbitrali a sfavore, la formazione del presidente Marco Agnello ha dovuto subire delle pesanti squalifiche, tra tre e sei giornate, comminate dal giudice sportivo a quattro giocatori, che ne hanno ulteriormente indebolito il suo potenziale tecnico. La squadra così è scesa in campo a Nicosia fortemente rimaneggiata, anche per l’assenza di Emiliano Quintana infortunato, ma ha saputo portare a casa un punto prezioso grazie alla forte difesa e alla deludente prestazione del Nicosia.

Finito pure in parità l’incontro di cartello Virtus Ispica – Rosolini che fa segnare un’altra mezza battuta d’arresto della formazione giallorossa che nelle ultime settimane non ha saputo dare continuità alla sua risalita verso l’alta classifica. Contro il Rosolini la squadra di Monaca ha balbettato parecchio in fase di realizzazione e di costruzione del gioco, subendo un pareggio in una gara che doveva invece essere sfruttata meglio.

Cade in casa lo Scicli contro la capolista Scordia che si conferma compagine quadrata e cinica. La formazione di Tasca e Rosa, dopo il micidiale «1-2» di Sammartino che fra il 2’ e il 12’ del primo porta sul 2-0 la sua squadra ad inizio partita, riesce fra il 29’ del primo tempo e il 10’ della ripresa a raggiungere il pareggio con Vindigni e Scifo ma sul finale deve soccombere per la rete realizzata da Monteleone.

Un vero peccato per la squadra cremisi che con la dinamicità fisica e una forte dose di caparbietà era riuscita a raddrizzare la partita e dimostrare di saper tenete testa ai più quotati avversari. Lo Scicli rimane a 10 punti mentre il S.Croce e l’Orsa salgono a 9 punti, ma mantenendosi penultimi in classifica. La Virtus Ispica non guadagna invece posizioni.