Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1196
RAGUSA - 13/11/2011
Sport - Calcio: il dopo partita di Ragusa e Vittoria

Gioia azzurra, ma Rimmaudo frena: «Serie D? Affrontiamo il Messina». Cassarino: Vittoria meritava il pari»

Dalla brutta sorpresa del furto notturno di scarpe, accappatoi e palloni, al successo pieno. Domenica prossima la partita della verità a Messina
Foto CorrierediRagusa.it

La sbornia del successo fa dimenticare l’accaduto della notte che ha preceduto il derby. Ignoti hanno forzato i lucchetti dei cancelli del retro spogliatori del Ragusa ed hanno rubato le scarpette dei giocatori, palloni e persino gli accappatoi. Sono in corso indagini delle forze dell’ordine.

Il presidente del Ragusa Giuseppe Rimmaudo è il volto felice della città che crede nel calcio. Ora che anche l’ostacolo Vittoria è stato superato alla grande, sognare è legittimo. La formazione azzurra ha allungato il passo sulla terza forza del campionato: i biancorossi. Lecito credere nel salto di categoria? «Beh, il pensierino adesso cominciamo a farlo- risponde Rimmaudo- ma dobbiamo aspettare altri 7 giorni, perché domenica prossima ci attende la trasferta di Messina. Se superiamo indenne quella trappola, allora possiamo dire che il Ragusa è arbitro del suo destino».

Avere battuto il Vittoria è una grande soddisfazione per il presidente azzurro. «Il Ragusa ha vinto con merito contro un ottimo avversario. Il Vittoria mi è piaciuto, Raciti ha fatto un buon lavoro costruendo una buona squadra».

In casa biancorossa si prende atto della sconfitta ma non c’è aria di rassegnazione. Il dirigente Giuseppe Giuseppe Cassarino sostiene che la sconfitta del Vittoria «è maturata per 3 episodi negativi. Il Vittoria ha giocato come poteva e avrebbe meritato il pareggio. Pazienza, c’è ancora tanto tempo per rifarci, il campionato è lungo e tutto è possibile».

Nella foto in alto di Franco Assenza, Rigoli e Raciti in campo