Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1283
RAGUSA - 11/11/2011
Sport - Calcio: il tecnico non cambia la formazione vincente, contro il Vittoria tridente d’attacco

Pino Rigoli: "Derby non decisivo, giochiamo per vincere ed ho totale fiducia nella squadra"

La Questura ha predisposto controlli minuziosi per assicurare un sano pomeriggio di sport a tutti i tifosi
Foto CorrierediRagusa.it

Ragusa pronto per il derby. C’è un clima sereno all’interno della società e della squadra per una gara che potrebbe dire molto sul futuro del campionato degli azzurri anche se Pino Rigoli (nella foto) è categorico: «Non sarà decisiva né questa partita né la gara contro il Città di Messina. Il campionato è ancora lungo e tra l’altro a dicembre ci sarà una finestra di mercato in cui molte formazioni si potenzieranno. Con il girone di ritorno si apre un altro
campionato con piazze importanti che vogliono mantenere la categoria. Noi al momento siamoproiettati alla gara contro il Vittoria e non pensiamo a quella contro i giallorossi, ragioniamo partita per partita».

Il tecnico ha fatto allenare i suoi all’ex Enal per preservare il terreno dell’Aldo campo ed ha provato la formazione toipo che non si discosta da quella mandato in campo a Caltagirone. Confermati titolari sia il giovane Buscema sia Fontana che ha ormai acquisito i galloni di titolare a capito di sapienza. In attacco il trio Sisalli, Arena, saraniti si è mosso molto bene. Pino Rigoli ha comunque totale fiducia nella squadra e on potrebbe essere altrimenti dopo nove vittorie su nove: « La mia squadra, anche se giovane, è abbastanza matura per capire quale spirito adottare nelle sfide che affronta. Per quanto riguarda il fattore campo non penso che sia assolutamente decisivo; nei derby non esiste un fattore campo. Anche se giocheremo fra le mura amichecon i nostri tifosi sarà una partita del tutto fuori dagli schemi».

All’Aldo Campo è atteso il pubblico delle grandi occasioni ed anche la tribuna ospite, capace di 350 persone, è annunciata al completo. Saranno rigorosi i controlli afidatio alla questura che non consentirà l’acceso a chi è senza biglietto e senza documento di identità.

Il questore Filippo Barboso è stato categorico: «Saremo fermi e severi. Deve essere una giornata di sport e chi ha altre idee per la testa è meglio che se ne stia a casa".