Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1504
RAGUSA - 15/10/2011
Sport - Basket: trasferta per i vitussini ancora a quota zero in classifica

Contro il Gravina scontro salvezza per la Nova Virtus

Coach Gianni Recupido ha lavorato sugli schemi in settimana
Foto CorrierediRagusa.it

Nuovo scontro salvezza per la Nova Virtus Ragusa, impegnata, per la quarta giornata di andata del campionato di DNC, sul parquet della matricola Sport Club Gravina . E’ un match tra cenerentole,già proiettato in ottica salvezza, benché il torneo viva ancora le sue fasi iniziali. I due punti in palio, infatti, oltre a consentire di rompere il ghiaccio alla squadra vincitrice, costituiranno una formidabile iniezione di fiducia per gli atleti e rinnoveranno l´entusiasmo in seno alla squadra che avrà conquistato il successo.


Gara delicatissima, perciò, che la Nova Virtus dovrebbe poter affrontare con il miglior roster. L´unica incertezza, in effetti, è legata al più giovane della compagnia, il sedicenne Giorgio Canzonieri (nella foto), bloccato in settimana da una contrattura alla spalla. Il giovane prospetto, tra i migliori in questo scorcio iniziale di stagione, però, dovrebbe farcela.
Dopo lo stop interno con Paternò, maturato nella seconda parte dell´incontro, dopo che i giovani virtussini sembravano poter condurre il match a piacimento, lo staff-tecnico biancazzurro ha lavorato molto con i giocatori anche al video-tape, per mettere a nudo gli errori commessi nelle precedenti contese.

In palestra, invece, coach Gianni Recupido ed il suo assistente Massimo Di Gregorio, hanno puntato molto sull´ 1 contro 1 difensivo, sugli aiuti, oltre che ovviamente, sulla necessità di tenere sempre molto alte pressione, intensità e concentrazione. Da una buona difesa si deve costruire un´azione d´attacco che porti al canestro. In attacco, di conseguenza, la raccomandazione di cercare sempre lo schema corale, di pazientare nella circolazione della palla, per la ricerca delle conclusioni più agevoli, senza dare adito a tiri o penetrazioni estemporanee.