Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 373
RAGUSA - 09/10/2011
Sport - Calcio: in Promozione solo un pari esterno per lo Scicli contro la Enzo Grasso

Domenica nera: perdono S. Croce, Ispica e Or.Sa.

Contro la Leonfortese terza sconfitta consecutiva dei camarinesi di Santoro

Quinta giornata di Promozione da dimenticare per le squadre ragusane. Solo lo Scicli salva il calcio ragusano con un pareggio che sta stretto agli uomini di Rosa che in vantaggio a pochi minuti dalla fine si fanno raggiungere sul pari, perdendo la possibilità addirittura di potersi assestare nella zona play-off.

Perdono le altre formazioni, il S.Croce, La Virtus Ispica e l’Orsa Ragusa. Il peggior risultato è del S.Croce che viene sconfitta malamente in casa ad opera di una sontuosa capolista Leonfortese che in svantaggio per 2-1 alla fine del primo tempo, nella ripresa rifila tre gol ai biancazzurri che ormai sono in piena crisi tecnica e di identità. Eppure la formazione di Santoro aveva giocato un ottimo primo tempo, andando in vantaggio con uno splendido gol di Fabio D’Agosta al 7’ che in mezza rovesciata ribadiva in rete un preciso cross dalla destra di Daniele Rizzo. Una disattenzione difensiva mentre la squadra era in dieci uomini per un infortunio, consentiva alla Leonfortese di pareggiare ma un guizzo ancora di Fabio D’Agosta sul finire della frazione costringeva un difensore ospite al fallo da rigore trasformato da Rizzo. Nella ripresa il S.Croce scompariva dal campo, lasciando negli spogliatoi grinta, determinazione e capacità tattiche, facendo emergere la capolista che, grazie ai suoi uomini più esperti come Lasmè, Carbonaro e Cacciato, confezionava la rimonta e la vittoria netta. Il S.Croce adesso è in piena crisi e nei prossimi giorni la dirigenza potrebbe affrontare la situazione difficile venutasi a creare, cercando di risalire alle cause che hanno prodotto in cinque partite solo una vittoria – contro una squadra molto modesta -, un pareggio e tre sconfitte di cui due consecutive interne, quella di domenica scorsa contro il Rosolini e quella odierna contro la Leonfortese.

Inspiegabile è anche la sconfitta esterna della Virtus Ispica a Paternò contro una formazione non certo trascendentale. La formazione di Monaca evidentemente non ha ancora assorbito il momento di rodaggio iniziale sebbene assemblata con elementi di valore e di categoria superiore. Gli alti e bassi che fino adesso hanno prodotto due pareggi, due sconfitte e una sola vittoria sono anche qui indice che la formazione giallorossa ha bisogno di venire a capo di una perdurante crisi di risultati e di continuità tecnica.

Una sconfitta che ci sta tutta, sebbene con il minimo scarto, è stata invece quella rimediata dall’Orsa Ragusa a Rosolini contro una formazione quadrata e che sta dimostrando di aver superato l’impasse iniziale di campionato. I salesiani hanno dimostrato che stavolta l’organico ha risposto bene e che i giocatori hanno combat-tuto con il massimo impegno ma che il fattore campo è stato determinante.