Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 700
RAGUSA - 07/07/2011
Sport - Basket: il presidente Aggius Vella si è presentato dimissionario alla assemblea dei soci

La Nova Virtus di serie C sarà con i giovani cresciuti in casa

Quasi certa la partenza di Andrea Sorrentino, molte richieste anche per il fratello Alessandro

Si prospetta una rivoluzione in seno alla Nova Virtus. Una svolta che sarà indirizzata secondo canoni assolutamente innovativi. L’assemblea straordinaria dei soci, infatti, ha espresso la volontà di delegare la gestione allo staff di tecnici e dirigenti (Ninni Gebbia, Luisa Piccitto, Alessandro Vicari, gli stessi Massimo Di Gregorio e Gianni Recupido,) che hanno guidato «sul campo», la società stessa. Nessun disimpegno, sul piano finanziario, della dirigenza: il punto di partenza, infatti, è dato, da un lato, dal ripianamento di ogni pendenza finanziaria, seppur con singole transazioni, mentre, dall’altro lato, gli attuali soci sosterrebbero il sodalizio con le sponsorizzazioni. Come dire, insomma, che si ripartirebbe da zero, ma che la gestione, sotto ogni profilo, sarebbe «fatta in casa», tramite una sorta di autogestione delle risorse.
La società non ha comunque ancora ufficializzato l’iniziativa. Di sicuro c’è che all’assemblea straordinaria il presidente Nino Aggius Vella si è presentato dimissionario, stante anche la recente retrocessione.

Altrettanto scontato che nel 2011-2012 la Nova Virtus disputerà la C dilettanti con un roster incentrato sul nucleo dei virgulti classe 1994, rafforzati dal «lungo» Matteo Di Stefano e forse da Davide Boiardi e Emanuele Di Quattro, reduci da una positiva stagione in C regionale. In dubbio, Carmelo Mammana che potrebbe emigrare altrove per motivi di studio. Quasi certa la partenza di Andrea Sorrentino (ha provato tra l’altro anche per Ferentino), così come molte richieste, specie da club siciliani (Gela ed Acireale?) ha avuto il fratello Alessandro. Si accaserà altrove, quasi sicuramente, anche Andrea Vani. L’organico sarebbe rinforzato con l’ingaggio di un paio d’atleti d’esperienza, ossia un play-maker ed un’ala grande. Con l’unico obiettivo, ovviamente, di far maturare i «ragazzini» e di potenziare sempre più il vivaio.

Ogni discorso tecnico (idem per l’allenatore) è comunque prematuro, perché strettamente legato all’evoluzione del nuovo assetto societario. Altra certezza, invece, l’addio del tecnico delle giovanili Davide Ceccato che è tornato all’Olympia Comiso.