Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 612
RAGUSA - 23/04/2011
Sport - Basket: in campo i migliori under 16 europei che si sfidano sul parquet del PaaPadua

Italia e Grecia in finale del trofeo "Pasqua Barocca"

Domani pomeriggio la fase finale

Sono state l´Italia e la Grecia ad aggiudicarsi le gare inaugurali della 11ma edizione del «Trofeo Pasqua Barocca – memorial Emiliano Ottaviano», kermesse cestistica riservata agli under 16. Il torneo vede protagoniste le selezioni nazionali (classe 1995) di Italia, Spagna, Grecia e Germania di scena sul parquet del Palapadua di Ragusa dove scendono in campo alcuni tra i migliori prospetti del vecchio Continente, in preparazione agli Europei under 16 che si svolgeranno a Praga la prossima estate.
Nella gara d´esordio sorpresa Grecia che ha battuto la Spagna, dopo una gara che ha visto i ragazzi di coach Manos Manouselis condurre le redini del match, con gli iberici mai domi, ma sempre costretti a rincorrere.

Ancor più combattuto ed equilibrato il confronto tra Italia e Germania, con i gialloneri d´oltralpe che hanno dominato sotto le plance, ma anche pagato dazio per la grande freschezza atletica ed il dinamismo dei ragazzi di coach Antonio Bocchino. Dopo un primo tempo equilibrato (20-19 al10´), la Germania ha messo la testa avanti (28-33 al riposo lungo), ma al rientro dagli spogliatoi l´Italia ha nuovamente invertito l´inerzia (56-53 al 30´). L´ultima decisiva frazione è stata vissuta sul filo del massimo equilibrio, sin quando l´Italia non è riuscita ad allungare sul 65-62 a 48 secondi dal gong.

I tedeschi sbagliano in attacco e fanno fallo su Nicola Akele che, però, spara a salve dalla linea della carità. La Germania cerca la tripla del pari, ma sull´indemoniato e coraggioso pressing azzurro è Federico Di Prampero (Benetton Treviso) a rubar palla a 16 secondi dalla sirena ed a suggellare il contropiede della sicurezza.

Domani pomeriggio le finali.